Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Onu a Ginevra: presentata nuova edizione “Guide to Cluster Munitions”

GINEVRA, 23 MAGGIO – La terza edizione di “A Guide to Cluster Munitions”, prodotta dalla Unità di Supporto della Convenzione sulle Munizioni a Grappolo (CCM) e dal Centro Ginevrino per lo Sminamento Umanitario, e’ stata presentata al Palazzo delle Nazione Unite di Ginevra.

Realizzata grazie al finanziamento del Governo italiano, la Guida presenta una panoramica degli obblighi derivanti dalla Convenzione nonché informazioni tecniche sulla loro concreta attuazione, soffermandosi anche su possibili difficoltà e relative buone pratiche per il loro superamento.

L'Ambasciatore Mati

L’Ambasciatore Mati

“Si tratta di un prezioso contributo alla piena attuazione della Convenzione, obiettivo di grande rilievo nella politica italiana in materia di disarmo e sicurezza internazionali”, ha sottolineato il Rappresentante Permanente dell’Italia presso la Conferenza del Disarmo, Ambasciatore Vinicio Mati, che ha partecipato alla cerimonia di presentazione assieme al Rappresentante Permanente olandese alla Conferenza del Disarmo, Ambasciatore Henk Cor van der Kwast, e al Direttore del Centro Ginevrino per lo Sminamento Umanitario, Ambasciatore Stefano Toscano.

Per l’Italia, cha ha ratificato la Convenzione di Oslo nel 2011 e ha ultimato i suoi obblighi in materia di distruzione degli stock con quasi cinque anni di anticipo rispetto alla scadenza ufficiale, la Convenzione rappresenta una tappa fondamentale verso un consolidamento della sicurezza internazionale non solo per il ruolo che essa svolge nella promozione del disarmo, ma anche per il contributo che essa dà al rafforzamento del Diritto Internazionale Umanitario.

L’Italia attribuisce un valore primario alle attività di cooperazione e assistenza internazionali, necessarie per la piena attuazione della Convenzione e negli ultimi anni, ha investito in modo rilevante in programmi di assistenza che si sono concentrati in particolare sulla bonifica di territori contaminati, la distruzione di depositi esistenti e l’assistenza alle vittime. Tra i Paesi che hanno beneficiato del sostegno italiano ci sono l’Afghanistan, la Libia, la Somalia e la Striscia di Gaza. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts