Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Iraq: italiani formano curdi peshmerga su utilizzo artiglieria

Iraq

ERBIL, 23 MAGGIO – Il contingente italiano in Iraq ha concluso il 3° corso  sull’impiego dell’artiglieria in favore di 24 sottufficiali Peshmerga presso la base addestrativa di Kani Qrzhalla. Il corso, dalla durata di 4 settimane, si è articolato su molteplici attività tecniche di specialità che comprendono l’impiego del sistema d’arma d’artiglieria D-30 da 122 mm in dotazione alle Kurdish Security Forces, la preparazione topografica per l’orientamento dei pezzi di artiglieria nell’area di schieramento e il calcolo dei dati di tiro.

Iraq

Le fasi dell’addestramento

Durante la cerimonia di chiusura è stata  eseguita ”la messa in batteria” dei diversi pezzi di artiglieria, ovvero le procedure che servono a rendere il sistema d’arma pronto a far fuoco. Tale dimostrazione ha messo in evidenza le nuove capacità acquisiste ed in particolare la coordinazione e l’emanazione ordini da parte dei sottoufficiali Peshmerga.

I rappresentanti delle istituzioni curde hanno espresso parole di apprezzamento per il supporto ricevuto dagli addestratori militari italiani rinnovando anche per il futuro la richiesta di supporto in termini di addestramento di artiglieria. In tale contesto è  intervenuto il Gen. Sihad Barzani, Comandante della 1° Divisione Forze di Supporto, sottolineando quanto sia consolidato il rapporto tra gli italiani e le forze di sicurezza curde e su come la nazione sia grata all’azione italiana nella lotta al terrorismo.

IraqLa conclusione di questo corso porta a superare quota 8200 militari curdi addestrati dall’inizio dell’ Operazione ‘Prima Parthica’ nel gennaio 2015, rappresentando il 40% di tutte le forze armate irachene addestrate dalla coalizione.

(@novellatop,  23 maggio 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts