Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Frigenti a Vita: inizio Agenzia positivo, ora risolvere nodo concorsi

intervista fa il punto sui primi cinque mesi, "puntiamo eccellenze"

Laura Frigenti, direttrice dell’Agenzia per la Cooperazione

BRUXELLES, 26 MAGGIO – Laura Frigenti, che si e’ insediata il primo gennaio alla guida della Agenzia per la Cooperazione, fa il punto sui suoi primi cinque mesi. “Certo gli ostacoli non mancano, primo fra tutti i concorsi per reclutare i dirigenti”, ha detto la nuova direttrice a Joshua Massarenti di Vita in una intervista a Bruxelles in occasione della presentazione della nuova cooperazione italiana. Lei vorrebbe pescarli anche al di fuori dell’amministrazione pubblica, e c’è chi oppone resistenza., lei intanto pero’ va avanti per la sua strada.

“Inizio positivo, puntiamo all’eccellenza”, titola la rivista specializzata sul mondo della cooperazione, anche se l’ex dirigente della Banca Mondiale afferma che ancora “manca molto” per completare la struttura organizzativa dell’agenzia. E tuttavia, le decisioni prese del Comitato congiunto per la cooperazione allo sviluppo mostrano sono già stati adottati un buon numero di progetti. “Certo, l’assenza di quadri tecnici all’interno dell’Agenzia limita la nostra capacità operativa”.

Per colmare questo gap “stiamo cercando di ottenere l’approvazione per un concorso per 60 profili tecnici”, ha detto la Frigenti precisando che l’idea dell’Agenzia per lo sviluppo è quello di avere un corpo di esperti tecnici guidati da dirigenti tecnici, ma “purtroppo è molto difficile trovare queste figure all’interno dello Stato”.

Secondo la Frigenti, non si può parlare di opposizione, “piuttosto è in corso un confronto in cui cerchiamo di difendere le nostre posizioni nel tentativo di spiegare perché è importante aprire le gare ad un personale esterno all’amministrazione pubblica. In ballo c’è l’opportunità di dare all’Agenzia gli strumenti che le consenta di svolgere i compiti che la Legge 125 le attribuisce”.

La direttrice ha reso omaggio all’entusiasmo del personale dell’Agenzia: “Nessuno si è mai tirato indietro di fronte alle difficoltà che abbiamo incontrato, soprattutto nei primi mesi. Molti hanno paragonato l’Agenzia a una start-up, ma è una nostra start-up un pò particolare che ha eredito dalla DGCS oltre 1.200 progetti da portare avanti. E’ stato sicuramente molto importante l’appoggio che abbiamo ricevuto dagli attori esterni, penso alla società civile, alle Ong, al settore privato, alle diaspore, non solo dal punto di vista operativo, ma anche sul piano del dibattito e delle idee”.

Per leggere l’intervista di Vita a Laura Frigenti, cliccare qui.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Comment on Frigenti a Vita: inizio Agenzia positivo, ora risolvere nodo concorsi

  1. Fino adesso nessuno si è mai tirato indietro. Verissimo. Adesso forse è arrivato il momento di dare delle risposte a chi lavora in AICS il resto diciamolo a chi ha voluto la 125 (pastrocchio assemblato non si sa a favore di chi). Noi che vi facciamo parte abbiamo bisogno di tranquillità e sicurezze, non di proclami.

Comments are closed.