Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Giovani italiani all’Onu / Ginevra Cucinotta, dallo sminamento al Palazzo: “Mai dimenticarsi del campo”

NEW YORK, 28 Maggio 2016 – “Ti manca l’esperienza sul campo?”. “Moltissimo. Ogni giorno”. Ginevra Cucinotta al quartiere generale delle Nazioni Unite lavora come Programme Officer all’Ufficio del Segretario Generale. Si occupa delle relazioni con l’esterno e in particolare dell’organizzazione dei viaggi del capo dell’Organizzazione, affinché “promuova gli ideali dell’Onu nel mondo”. Ma prima di approdare a New York, un’esperienza che è “ben felice di fare perché mi dà modo di sviluppare una visione completa di come lavorano e cooperano le entità Onu”, Ginevra ha lavorato in Sahara occidentale e Sud Sudan. Il settore? Sminamento.

“In Sahara occidentale ho lavorato due anni con l’agenzia Onu che si occupa della bonifica dei terreni da tutte le mine antiuomo e bombe a grappolo (UNMAS). Poi sono stata due anni a Giuba in Sud Sudan, con la stessa agenzia, con cui ho continuato a New York”, prima di passare allo ‘scheduling office’ dell’Ufficio del Segretario Generale, spiega la 32enne romana ad OnuItalia.

L’interesse è nato dopo gli studi in Relazioni internazionali a Ginevra e uno stage presso il Geneva International Centre for Humanitarian Demining, che si occupa di lavorare per gli Stati partner della convenzione di Ottawa. Poi l’esperienza in Laos presso l’autorità nazionale di coordinazione della bonifica dei territori delle bombe a grappolo, nell’unità di assistenza alle vittime. Quindi la partenza a fianco di UNMAS, il trampolino di lancio nell’Organizzazione: “Volevo capire le implicazioni della problematica sui civili in Paesi che emergono dai conflitti o dove i conflitti sono ancora in corso”, nella convinzione che “un’esperienza di questo tipo mi avrebbe permesso di capire come affrontare meglio la problematica”.

L’impatto sul terreno, le realtà di chi vive le crisi a cui l’Onu cerca di dare una risposta, sono, in generale, dimensioni alle quali chi serve nell’Organizzazione dovrebbe guardare da vicino, crede Ginevra: “Bisognerebbe alternare periodi sul terreno a periodi al quartier generale, non passare troppo tempo lontano da dove l’Onu ha effettivamente le sue operazioni umanitarie”.  E’ questa alternanza tra la vita al Palazzo e quella sul terreno che Ginevra cerca, strizzando l’occhio ora al Sud-est asiatico. (@annaaserafini)

Clicca qui per iscriverti al canale Youtube di OnuItalia e scoprire le storie di altri “Giovani italiani all’Onu”.

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts