Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Giovani italiani all’Onu, Sara Callegari: “Con UN Women combatto i doppi standard”

NEW YORK, 4 GIUGNO 2016 – “Spero col mio lavoro di riuscire a ridurre i doppi standard e le discriminazioni di genere: in me c’è una motivazione anche più profonda, il convincimento della necessità di dare a tutti le stesse opportunità, gli stessi spazi, agli uomini e alle donne in egual misura”. Sara Callegari descrive così la sua attività di Inter-agency coordination specialist a UN Women, il suo “contributo a livello globale” attraverso l’agenzia delle Nazioni Unite per l’uguaglianza di genere.

A New York approda a febbraio 2015, dopo una formazione e un avvio di carriera tra l’Europa e l’Africa. Prima il master in Genere e Sviluppo all’Institute of Development Studies (IDS) di Brighton, poi uno stage alla Rappresentanza Permanente dell’Italia a Ginevra e uno sul campo in Marocco con il Fondo di sviluppo delle Nazioni Unite per le donne (UNIFEM), grazie al quale ha deciso di lavorare per l’Onu superando “l’indecisione” con la carriera diplomatica.

E’ la volta delle esperienze in Kosovo affianco di un’Ong e in Bosnia con la Cooperazione italiana allo sviluppo, della partenza per Capo Verde con il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP), seguita dai tre anni a Parigi con UNESCO nella divisione per l’uguaglianza di genere.

Oggi, con UN Women, si occupa di “offrire sostegno tecnico ad altre 64 agenzie ONU sull’uguaglianza del genere e gender mainstreaming”. Lavora, tra l’altro, a un quadro di monitoraggio che punta alla produzione e all’utilizzo di dati che siano disaggregati per sesso e altre variabili: “E’ un elemento fondamentale – racconta la 35enne trevigiana – perché le agenzie riescano a produrre e analizzare dati e verificare se gli obiettivi sperati delle loro azioni siano stati raggiunti. E’ un grande strumento e miglioramento che aiuta non solo le agenzie delle Nazioni Unite a fare meglio il proprio lavoro, ma in generale tutta la comunità interessata allo sviluppo ad avere dati su cui basare le decisioni da prendere”. (@annaaserafini)

Clicca qui per iscriverti al canale Youtube di OnuItalia e scoprire le storie di altri “Giovani italiani all’Onu”.

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts