Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

“La Siria come una casa in fiamme”: L’appello dei rifugiati all’Onu di Ginevra

Il microfono di Operazione Colomba

NEW YORK, 16 Giugno 2016 – “La Siria è come una casa in fiamme circondata da tante persone e nessuno di loro fa niente per spegnere questo incendio. Se siamo parte di un’unica comunità perché permettete che alcuni suoi membri vengano depredati ed uccisi?”. E’ un grido di aiuto quello che arriva da Abu Abdallah, siriano, profugo in Libano. La sua voce è arrivata alla 32sima sessione sui Diritti Umani all’Onu a Ginevra, grazie a Alberto Capannini di Operazione Colomba della Comunità Papa Giovanni XXIII.

Corpo nonviolento di pace della Comunità Papa Giovanni XXIII, nata nel 1992 durante il conflitto in ex Jugoslavia, Operazione Colomba da allora è presente in Albania, Colombia, Libano/Siria e Palestina/Israele. E’ tra le associazioni che hanno collaborato alla realizzazione dei “Corridoi umanitari”, il progetto della comunità di Sant’Egidio, della Federazione delle chiese evangeliche in Italia e della Tavola valdese, realizzato con l’appoggio dei ministeri italiani dell’Estero e dell’Interno e che mirar a portare mille rifugiati in Italia in sicurezza.

“La prima richiesta è che la guerra, in Siria, sia fermata e che gli Stati ripudino la guerra come strumento per le risoluzioni dei conflitti. La seconda richiesta è che vengano create delle Zone Umanitarie sicure, per favorire il ritorno delle persone nei propri Paesi”, ha chiesto Capannini al Palais des Nations. “La terza richiesta è che vengano aperti Canali Umanitari”, strumenti  che “rappresentano una voce diversa dell’Europa, una alternativa alla morte nei viaggi per mare, una possibilità di gestire il processo di integrazione e una dimostrazione che si può rispondere con generosità ed umanità alla richiesta di salvezza di chi rischia di morire in guerra”.

Sono 281 gli uomini, le donne e i bambini arrivati finora in Italia attraverso il progetto. Il quarto gruppo è stato accolto nei giorni scorsi a Fiumicino dal Vice Ministro degli Esteri, Mario Giro. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts