Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

In Liberia, dichiarata Ebola free, arriva la first lady Michelle Obama

Liberia

MONROVIA, 22 GIUGNO – La Liberia, appena dichiarata Ebola free, riceverà la visita della first lady americana, Michelle Obama, il prossimo 27 giugno. Il paese africano sarà la prima tappa di un tour che nei giorni successivi  farà scalo anche in Marocco e Spagna. Accompagnata dalle due figlie Malia e Sasha, Michelle Obama visiterà la città di Kakata, nell’ovest del paese, dove visiterà un centro dei Corpi di pace, organizzazione non governativa che opera nei paesi in via di sviluppo. La first lady Usa sarà poi a Unification Town, non lontana dalla capitale Monrovia, dove visiterà una scuola. Nel corso della sua visita la Obama sarà accompagnata dalla presidente Ellen Johnson Sirleaf.

Michelle Obama

Michelle Obama

Proprio la scorsa settimana l’Organizzazione Mondiale della Sanità, aveva dichiarato che la Liberia è libera dall’Ebola, dopo i 42 giorni necessari affinché l’ultimo paziente contagiato risultasse negativo a due test consecutivi.
A partire da adesso, per il paese africano inizierà un periodo di 90 giorni di vigilanza sanitaria rafforzata, durante il quale dovrà garantire che qualsiasi nuovo caso sia identificato in modo rapido, in modo da consentire un tempestivo intervento in caso di possibili focolai, prima che questi si propaghino verso la popolazione.

Nel maggio dello scorso anno, la Liberia era stata ufficialmente dichiarata libera dal contagio della malattia ma, da allora, il virus si è ripresentato nel paese per ben tre volte.
Un comunicato dell’OMS ha sottolineato che l’organizzazione ”si congratula col Governo della Liberia e col suo popolo per l’efficace risposta di fronte al ripresentarsi dell’Ebola; noi continueremo a sostenere gli sforzi profusi per la prevenzione, individuazione e trattamento di casi sospetti”.
La Liberia, la Guinea e la Sierra Leone sono stati i paesi dell’Africa occidentale più colpiti dall’ultima epidemia scatenatasi poco più di due anni fa, che ha generato 28.616 casi nei tre territori, di cui 11.310 decessi.
La Sierra Leone ha dichiarato la fine del contagio lo scorso 17 marzo e la Guinea il 1 giugno.

(@novellatop,  22 giugno 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts