Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Anano, 6 anni, abbandonata in strada. UNICEF chiede: Tu cosa faresti?

NEW YORK, 29 GIUGNO – Una bimba di 6 anni è sola per strada. Ecco come si comportano i passanti in base al suo aspetto: la piccola Anano ‘e stata circondata di attenzioni quando era vestita bene, pulita e con ogni probabilità ricca; era invece rimasta “invisibile” se era sporca e vestita di stracci.

L’esperimento sociale e’ stato condotto da UNICEF a Tblisi in Georgia. Anano e’ stata soccorsa quando era vestita come una piccola signorina, Ma e’ stato sufficiente che la bambina cambiasse i suoi abiti “posh” con stracci logori, che avesse i capelli in disordine e il viso sporco, e le persone per strada non si sono accorte di lei e quando lo hanno fatto e’ stato per controllare borsa e portafogli.

L’UNICEF ha concluso il progetto quando Anano, vestita da povera, e’ entrata in un locale e un uomo l’ha scacciata chiedendo al cameriere di accompagnarla fuori. Anano a quel punto e’ scappata poiché, spiegherà alle telecamere, “mi sono sentita molto triste”. Il motivo dell’esperimento? Unicef voleva far capire che i bambini meno abbienti di tutto il mondo devono affrontare una vita molto più difficile rispetto ai loro coetanei ricchi, esattamente come spiega un nuovo rapporto dell’organizzazione mondiale per l’infanzia secondo il quale entro il 2030, sulla base delle tendenze attuali saranno 69 milioni i bambini sotto i 5 anni che moriranno per cause in gran parte prevenibili. Già oggi infatti 167 milioni di bimbi vivono in condizioni di povertà.

Il rapporto che fa il punto da qui al 2030, data termine degli Obiettivi di sviluppo sostenibile, presenta un “quadro preoccupante per ciò che il futuro riserva ai bambini più poveri, a meno che i governi, i donatori, il mondo economico non
accelereranno i propri sforzi a favore dei bisogni di questi bambini”. Dal rapporto emerge che “investire sui bambini più svantaggiati può dare benefici nell’immediato e nel lungo periodo. La diseguaglianza non è permanente o insormontabile”.  (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts