Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Italia eletta in Consiglio di Sicurezza per 2017 con 179 voti

Cardi, "soluzione bella e innovativa", complimenti dalla membership

NEW YORK, 30 GIUGNO – L’Italia e’ stata eletta con 179 voti nel Consiglio di Sicurezza per il 2017: un tandem storico con l’Olanda per il bene dell’unita’ europea nei giorni del dopo Brexit. L’Assemblea Generale si e’ riunita oggi dopo l’endorsment del Gruppo WEOG che ieri aveva avallato la proposta italiana e olandese di dividere il seggio.

In base all’intesa, concordata dai ministri degli esteri Paolo Gentiloni e Bert Koenders e ratificata a Bruxelles dai primi ministri Renzi e Rutte, l’Italia occupera’ il posto per il primo anno del biennio lasciando il passo agli olandesi alla fine del prossimo anno. A quel punto l’Olanda diventerà l’unico candidato WEOG subentrando nel mandato in una nuova elezione. “Un onore e un buon accordo con l’Olanda”, ha detto su Twitter il ministro degli Esteri paolo Gentiloni.

“Con il mio collega olandese abbiamo lavorato in uno spirito di collaborazione in un momento di grande importanza per la UE”, ha detto l’ambasciatore italiano Sebastiano Cardi. E poi uscito allo stake out fuori dall’aula: “E’ stato un passaggio importante e grande soddisfazione per questo bel risultato che conforta la decisione di prendere questa via innovativa nel segno dell’unita’ dell’Europa presa a livello politico dal presidente del Consiglio e dal ministro degli esteri nei momenti concitati di martedì scorso. La decisione e’ stata compresa, accettata e ammirata da tutti gli Stati membri dell’Onu ch ci hanno complimentato assieme all’Ambasciatore olandese Karen van Osteraan”.

Cardi ha espresso soddisfazione per questa “soluzione bella” che e’ anche “un esempio di cooperazione tra stati per il bene dell’organizzazione e per il bene comune di fronte alle sfide molto gravi che abbiamo di fronte”. Per il Rappresentante Permanente italiano e’ prematuro parlare di un inizio di seggio europeo: “Non era questo l’obiettivo, per il momento questa e’ una forte collaborazione. Se ne parlera’ a Bruxelles ma e’ una strada complicata e difficile. Intanto godiamoci questo risultato di due paesi europei che entrano assieme in Consiglio di Sicurezza”.

Quanto all’affiancamento, Cardi ha detto che “il Consiglio di Sicurezza ne sta discutendo in questi giorni: potrebbe essere attorno al mese ottobre”. Intanto una valanga di congratulazioni arrivavano di persona e su Twitter a entrambe le delegazioni:

Gli altri membri Onu che si insedieranno nel mandato il primo gennaio sono Bolivia, Etiopia, Svezia e Kazhakstan. Con il duo Italia-Olanda prendono il posto di Spagna, Nuova Zelanda, Angola, Venezuela e Malesia. Restano fino alla fine del 2017 Egitto, Giappone, Ucraina, Senegal e Uruguay. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts