Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migrazioni: ‘Ecco la scheggia che mi ha colpito’, il racconto di Emergency

Emergency

ROMA,  30 GIUGNO – A volte una foto è più efficace di molte parole, come sa bene chi non riesce a dimenticare quella del piccolo Eylan esanime tra le braccia di un poliziotto turco. Emergency, organizzazione umanitaria attivissima nei salvataggi dei migranti, ne pubblica che se possibile aggiunge angoscia a quelle già viste perché testimonia le ferite (vere) che i profughi subiscono.Emergency

“Questa è la scheggia che mi ha colpito. La conservo come ricordo. Se non fosse stato per lo studente di medicina che viaggiava insieme a noi, non ce l’avrei fatta”.

A parlare è uno dei 331 migranti che Emergency ha  recuperato  a largo delle coste libiche. Lui è uno dei diversi feriti da arma da fuoco salvati dal Responder. Raccontano di essere stati colpiti nella località di Sabrata in Libia (sito archeologico di immensa bellezza che è recentemente diventato ‘porto’ di partenza dei trafficanti di esseri umani sulla costa africana)  e di esser stati curati e assistiti da uno studente di medicina nell’attesa di partire insieme a loro verso l’Europa e durante la traversata in mare. Le ferite che ogni giorno scopriamo su questa umanità in fuga, commenta l’organizzazione, ci raccontano la violenza della guerra. Sono ferite profonde che difficilmente potranno esser cancellate.

(@novellatop,  30 giugno 2016)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts