Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

#ProtectHeritage: concluso a Washington corso di “pronto soccorso” per patrimonio culturale

WASHINGTON, 30 GIUGNO – “Le crisi dividono, la cultura unisce” e’ stato il filo conduttore del corso “Pronto Soccorso per il Patrimonio Culturale in tempi di crisi” organizzato dalla Smithsonian Institution, dal Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali (ICCROM, basato a Roma) e dal Prince Claus Fund. Ventuno i partecipanti provenienti da diciotto paesi: sedici donne, tra cui le italiane Giulia Barella e Yasmin Hashem, e cinque uomini, che per un mese si sono cimentati con seminari ed esercitazioni pratiche che li metteranno in condizione di intervenire in aree di crisi per proteggere la cultura dell’umanità.

Il corso, cominciato lo scorso 2 giugno, si è concluso ieri all’Ambasciata d’Italia a Washington, che ha ospitato la cerimonia di consegna dei diplomi. Presenti, oltre all’Ambasciatore d’Italia a Washington Armando Varricchio, numerosi ospiti vip, tra cui il Segretario della Smithsonian Institution David Skorton, il Provost Richard Kurin, il Direttore di ICCROM Stefano De Caro, il Ministro della Cultura lituano Šarūnas Birutis e il Direttore del National Building Museum Chase Rynd.

L’evento faceva parte del programma “Protecting our Heritage”, inaugurato lo scorso febbraio dall’Ambasciata d’Italia e dall’Istituto Italiano di Cultura a Washington nell’ambito dell’anno di presidenza italiano della sezione washingtoniana di EUNIC, il network degli Istituti di Cultura europei.

“Stasera – ha commentato l’Ambasciatore d’Italia a Washington, Armando Varricchio – abbiamo ospitato in Ambasciata tre importanti organizzazioni che si occupano della protezione del patrimonio culturale dell’umanità. La Smithsonian Institution, il più grande complesso di musei al mondo, ICCROM e il Prince Claus Fund hanno scelto l’Ambasciata d’Italia per la cerimonia di consegna dei diplomi ai partecipanti al corso di “pronto soccorso per il patrimonio culturale” che si è appena concluso a Washington. L’importante evento faceva parte della serie “Protecting our Heritage”, proposta dalla presidenza italiana di EUNIC Washington, che ha sin qui ottenuto un eccezionale successo di pubblico – oltre seimila partecipanti. Nelle diverse occasioni di incontro promosse in questi mesi, organizzazioni provenienti da tutto il mondo hanno condiviso l’impegno a proteggere le identità e il patrimonio culturale dalle minacce e pericoli sempre più ricorrenti in un momento storico pieno di sfide.”

Nel suo intervento di apertura il diplomatico italiano ha inoltre sottolineato come la protezione del patrimonio culturale sia una priorità per la politica estera italiana, come dimostra l’accordo firmato lo scorso febbraio a Roma tra Italia e UNESCO per la creazione dei cosiddetti “Caschi Blu della Cultura”. E, ha aggiunto, questa è adesso una precisa priorità di politica estera anche per l’Unione Europea, che ne ha fatto uno dei pilastri della nuova “Strategia nelle relazioni culturali internazionali” presentata a Bruxelles all’inizio di giugno. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts