Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Dopo Ban Ki moon: Guterres in testa primo straw poll del Consiglio Sicurezza

NEW YORK, 21 LUGLIO – L’ex primo ministro portoghese Antonio Guterres e’ uscito in testa nel primo “straw poll” informale del Consiglio di Sicurezza sulla successione a Ban Ki moon, seguito dall’ex presidente sloveno Danilo Turk. Tre candidati sarebbero usciti alla pari al terzo posto: Irina Bokova, bulgara e direttrice dell’UNESCO, l’ex ministro degli esteri serbo Vuk Jeremic e l’ex ministro degli esteri macedone Srgjan Kerim.

Quarta nello scrutinio segreto e’ risultata l’ex premier neozelandese Helen Clark, mentre il ministro degli esteri argentino Susanna Malcorra e’ uscita al di sotto nei voti di “incoraggiamento”. Lo “straw poll”, coperto da segreto, e’ stato una sorta di concorso di bellezza in cui i candidati in gara hanno ricevuto voti dai quindici membri del Consiglio per determinare la solidita’ della loro corsa alla successione di Ban Ki-moon.

Le schede di voto erano identiche, con tre colonne per candidato: “incoraggiato”, “scoraggiato” e “nessuna opinione”. In totale i Quindici hanno espresso 180 voti. I dodici candidati sono stati informati sull’esito del voto dai rispettivi Rappresentanti permanenti alle Nazioni Unite. A differenza che in passato, ogni candidato e’ stato intervistato dai membri del Consiglio oltre che pubblicamente dall’Assemblea Generale. Il presidente dell’Assemblea generale Mogens Lykketoft, che aveva iniziato l’operazione trasparenza, ha polemizzato con la segretezza con cui i Quindici hanno condotto la votazione.

I cinque membri permanenti del Consiglio (Usa, Russia, Francia, Gran Bretagna e Cina) hanno diritto di veto su ogni candidatura e la Russia ha detto ancora oggi che preferisce candidati e candidate provenienti dall’Est Europa. Molti paesi e molti osservatori vorrebbero che dopo Ban venisse eletta una donna.

Gli altri candidati erano: Christiana Figueres (Costa Rica), che ha guidato la Convenzione sul ambiento climatico; Natalia Gherman (Moldavia), ex vice primo ministro e ministro degli esteri per l’integrazione europea; Miroslav Lajčák (Slovacchia), ministro degli esteri ed ex alto rappresentante in Bosnia; Igor Lukšić (Montenegro), viceprimo ministro e ministro degli esteri; Vesna Pusič (Croazia), ex viceprimo ministro; e Danilo Türk (Slovenia), ex presidente ed ex assistente segretario generale per gli affari politici. (@OnuItalia)

 

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts