Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Onu, il sergente Francesco “Rocky” Colavito saluta dopo 36 anni di servizio

NEW YORK – “Ho incontrato grandi leader nei miei anni alle Nazioni Unite. Ho visto 20 capi della sicurezza, cinque segretari generali. Speravo di vedere il sesto, ma mi mancano sei mesi”. Francesco Colavito, il sergente italiano all’Onu, per tutti “Rocky” come il giocatore di baseball al quale deve l’appellativo, ha festeggiato 36 anni di servizio nella sicurezza dell’Organizzazione internazionale, il traguardo prima della pensione. In molti della famiglia onusiana si sono riuniti venerdì al Palazzo di Vetro per salutare e ringraziare “non soltanto uno scrupoloso agente”, ma un uomo che “ha preso il lavoro sul serio, ma non se stesso sul serio”, una persona “ha sempre trasmesso un’ottima atmosfera sull’essenza delle Nazioni Unite”, come hanno evidenziato il sottosegretario per la sicurezza Peter Thomas Drennan, il capo della sicurezza Michael Browne e il presidente dell’Assemblea Generale Mogens Lykketoft partecipando al party/barbecue al Palazzo di Vetro.

“Da Joe di Maggio al giocatore Rocky Colavito, nessuno ha colpito l’East Side come il nostro Rocky”, il quale, ha detto l’ispettore Matthew Sullivan “ha plasmato l’Onu per 36 anni”. Nell’Organizzazione internazionale, infatti, è entrato il 29 giugno 1980. Prima la formazione all’Accademia di Caserta, gli anni di piombo, dei movimenti studenteschi, del servizio di ordine pubblico durante lo sgombro dell’Università La Sapienza nel quale venne colpito da un’arma da fuoco, della scorta  a fianco di ministri e politici come La Malfa.

This slideshow requires JavaScript.

All’Onu “ha avuto riconoscimenti per la diligenza e il lavoro svolto, come nel 1981 quando ha scoperto un tubo bomba fissato con nastro adesivo sul chassis di un camion rifiuti che stava entrando nel garage dell’ONU”, ha ricordato Drennan, sottolineando che qualche giorno prima c’era stata un’esplosione all’aeroporto JFK.

Il sergente che sul set del Palazzo di Vetro ha anche recitato, ricoprendo una parte in L’interprete, la pellicola di Sydny Pollack con Nicole Kidman e Sean Penn, ha “prestato servizio in diverse aree”. Tuttavia, ha aggiunto il sottosegretario, “penso che tu sia meglio conosciuto per il lavoro al secondo piano. Mi è stato detto e ho osservato che i rappresentanti permanenti e capi di Stato tutti conoscono Rocky. Personalmente. E non è raro vederlo  abbracciare un capo di Stato o un rappresentante permanente”. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts

1 Comment on Onu, il sergente Francesco “Rocky” Colavito saluta dopo 36 anni di servizio

  1. Francesco colavito // 24/07/2016 at 10:48 pm //

    Eccellente grazie tanto. Anna

Comments are closed.