Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Uganda: la scuola di Sant’Egidio per i piccoli profughi del Sud Sudan si allarga

Uganda

NYUMANZI (UGANDA), 25 LUGLIO – La “School of Peace”, la scuola elementare aperta due anni fa dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Diocesi di Arua nel campo profughi di Nyumanzi, vicino ad Adjumani, nel nord dell’Uganda, si ingrandisce e diventa più bella ed efficiente.

Uganda

L’inaugurazione

Grazie al contributo di chi ha sostenuto questa scuola per i bambini profughi provenienti dal Sud Sudan, che continua ad essere insanguinato dalla guerra civile, è stata completata la costruzione di un nuovo blocco di aule, inaugurate pochi giorni fa dal nunzio della Santa Sede, mons. Michael August Blume, e dal vescovo di Arua, Sabino Odoki, che hanno visitato la scuola. Dopo aver benedetto le aule, il nunzio ha consegnato degli aiuti alle famiglie dei bambini e ha piantato degli alberi vicino alle nuove aule.

Uganda

Una fase della cerimonia

Durante la festa d’inaugurazione gli studenti e le famiglie hanno espresso la gioia di avere una scuola migliore, più bella, che è la vera garanzia di futuro per chi è stato costretto a lasciare la propria terra e la propria casa a causa della guerra. John Kennedy Anyama, della Comunità di Sant’Egidio in Uganda, ha sottolineato l’importanza di essere vicini al popolo del Sud Sudan, che in questo periodo soffre molto per la guerra e la violenza, e la scuola è un modo concreto per essere solidali con i rifugiati.

”The School of Peace” accoglie più di 1.000 profughi del Sud Sudan che frequentano le prime cinque classi del ciclo primario. Nel  settembre scorso c’era stata la visita speciale di Monsignor Odoki  e di alcuni amici della Comunità – un’esperta di linguistica e un tecnico specialista di acqua ed energia – accompagnati dalla Comunità di Adjumani. Il grande campo profughi  di Nyumanzi dove sorge la scuola è non lontano da Adjumani dov’è presente da tempo una Comunità di Sant’Egidio. Nell’insediamento la popolazione giovanile al di sotto dei 17 anni è pari al 64% della popolazione. A fine aprile 2015 la popolazione complessiva raggiungeva le 27.866 unità.

(@novellatop,  25 luglio 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts