Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Missione Eunavfor Med riceve Commissione Difesa Senato e inviato Onu Libia

Eunavfor Med L'arrivo della delegazione del Senato

 ROMA, 28 LUGLIO – Una delegazione della Commissione Difesa del Senato guidata dal presidente Nicola Latorre, e l’inviato ONU per la Libia Martin Kobler hanno visitato il quartier generale della missione EUNAVFOR MED, operazione Sophia di contrasto ai trafficanti e contrabbandieri di esseri umani nel Mediterraneo centrale. Eunavfor Med

Accolte dall’Ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone, Comandante del Comando Operativo di vertice Interforze, entrambe le delegazioni hanno ricevuto dall’Ammiraglio di Divisione Enrico Credendino, al Comando della missione europea, un aggiornamento sui risultati raggiunti dalla missione.

Eunavfor Med

La Torre a colloquio

Particolarmente significativo, durante la visita della Commissione Difesa del Senato, il collegamento in video conferenza con la portaeromobili Garibaldi, unità di bandiera della missione dal mese di giugno, che ieri ha permesso al Comandante della Task Force in mare di fornire un quadro dettagliato della situazione all’interno dell’area di operazioni dove agisce il gruppo aeronavale europeo della missione promossa dall’Italia e guidata dal Comando situato a Roma.

L’incontro con Kobler, che in precedenza aveva visto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni,  ha invece rappresentato un importante momento di confronto ed aggiornamento sulla situazione in Libia e sulle possibili ripercussioni sull’Operazione Sophia.

Eunavfor Med

L’arrivo di Kobler

Ad oggi, a seguito delle attività condotte dalle navi e gli aerei della missione EUNAVFOR MED – operazione Sophia, lanciata lo scorso 22 giugno, sono 78 i sospetti trafficanti arrestati e 217 le imbarcazioni rimosse dalle disponibilità delle organizzazioni criminali. Inoltre, le navi della Task Force europea hanno salvato direttamente più di 20700 vite mentre gli assetti aerei, hanno contribuito a salvarne ulteriori 34606.

(@novellatop, 28 luglio  2016)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts