Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Da Rouen a Santa Maria in Trastevere cattolici e musulmani assieme a messa

ROMA, 31 LUGLIO – Da Rouen in Francia a Milano, al Duomo di Firenze, a Santa Maria in Trastevere a Roma, a Napoli. Alcune comunita’ islamiche in Italia si sono fatte rappresentare dai loro imam a messa in segno di solidarietà dopo l’assassinio in chiesa del parroco di Saint Etienne de Rouvray in Normandia. “Grazie a tutti quegli italiani di religione islamica che indicano alle loro comunità la via del coraggio contro il fondamentalismo”, ha commentato il Ministro degli Esteri Mario Gentiloni, mentre per il suo numero due Mario Giro “oggi si e’ cominciato a mettere fine al concetto di infedele”.

“Siamo qui per solidarietà’, per esprimere vicinanza e unita'”: nella chiesa trasteverina vicina di casa della Comunita’ di Sant’Egidio,  hanno assistito alla messa in prima fila l’imam delle
Moschea di via dei Frassini (Centocelle) e rappresentante dell’Ucoii, Mohammed ben Mohammed, l’imam della sala di preghiera di Magliana, Sami Salem, e l’imam della sala di preghiera di via Candia, Mohammed Hassan Abdelghaffar. Tutti e tre con indosso  abiti tradizionali:  “Nel discorso di venerdì ho invitato i fedeli a denunciare chiunque sia intenzionato a fare un danno
alla società. Tra i fedeli sono sicuro che c’è chi è pronto a denunciare. Le moschee non sono luoghi in cui i fanatici si radicalizzano,le Moschee fanno il contrario del terrorismo: diffondono pace e dialogo”, ha detto Mohammed.

Nel giorno degli imam a messa, si e’ espresso sul fronte della sicurezza ministro dell’Interno Angelino Alfano: “I finanziamenti alle moschee devono essere tracciabili”, ha detto a QN ribadendo che in Italia si sta lavorando per creare un nuovo modello di imam, “che possiamo definire un ‘imam italiano’. Nelle moschee vogliamo che a predicare siano imam formati alla cultura italiana e consapevoli delle nostre regole giuridiche”. A suo avviso, l’appello affinché i musulmani siano domenica a messa per dare ai cattolici un segno di solidarietà è un gesto di grande significato, non solo simbolico”.

Polemico il capo della Lega Nord Matteo Salvini: “Poveri illusi. Si vadano a leggere la Dichiarazione Islamica dei diritti dell’uomo del 1981 o la Dichiarazione del Cairo dei diritti umani dell’Islam del 1990”, scrive su Facebook: “La “legge islamica” prevale su tutto e tutti, il resto sono palle. Oggi l’Islam non è compatibile con le nostre libertà e i nostri diritti. Chi non lo capisce o è illuso, o è ignorante, o è complice”. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts