Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: Mario Giro, da Italia diplomazia, non truppe

ROMA, 13 AGOSTO – In Libia diplomazia e non truppe. SEcocno il viceministro degli Esteri Mario Giro “le polemiche su un presunto intervento militare italiano creano solo un polverone sterile… In Libia c’è un accordo fra fazioni che ha favorito la nascita di un governo. Un processo politico travagliato, ma che procede. L’apporto italiano a quel processo è stato, ed è, politico e diplomatico, non militare. Un ‘modello’ che si potrebbe applicare anche in Siria…”, ha detto Giro in una intervista al giornale cattolico Avvenire.

Per anni in prima linea nelle crisi internazionali come mediatore della Comunità di Sant’Egidio, il viceministro degli Esteri, che conosce a fondo le dinamiche relative ai conflitti,respinge al mittente gli attacchi politici su un ‘interventismo’ armato del governo in Libia all’insaputa del Parlamento. 

“Se in Libia oggi c’è un governo come quello di Al Serraj, lo si deve all’approccio dell’Italia, che ha sempre cre-duto, anche quando non ci credeva nessuno, che potesse esistere una soluzione non militare alla crisi libica. Noi abbiamo pazientemente spinto per l’accordo di Skhirat, per la definizione del Consiglio di presidenza e la nomina di un premier e perché potesse insediare un governo unitario a Tripoli. Di questo ‘modello italiano’ dobbiamo andare orgogliosi”, ha detto Giro secondo cui la soluzione alla crisi in Libia non può essere imposta dall’esterno: “Il ruolo dell’Italia e della comunità internazionale dev’essere quello di un accompagnamento” e l’intento, con la nomina recentemente annunciata del nuovo ambasciatore Giuseppe Perrone, “è proprio di avere sul posto un riferimento diplomatico permanente, per seguire da vicino i processi in atto”.

Per leggere l’intervista integrale, cliccare qui.

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts