Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Presidente filippino Duterte minaccia di uscire dall’Onu

Duterte

MANILA,  22 AGOSTO – Il discusso presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha minacciato un’uscita del paese dalle Nazioni Unite in risposta alle critiche dell’ONU sulle esecuzioni sommarie nei blitz della polizia nell’ambito del programma governativo di lotta al narcotraffico. Nel darne notizia l’agenzia Reuters ricorda che giovedì scorso gli esperti dell’Onu per i diritti umani avvano condannato i metodi delle autorità filippine, esortandole a prevenire le uccisioni indiscriminate e le esecuzioni sommarie dei sospetti trafficanti di droga, contro cui non vengono condotte indagini corrette ed esaustive.

Duterte

Duterte

Duterte si era difeso sostenendo che le morti non sono legate alle azioni della polizia e esortando le Nazioni Unite a condurre indagini più approfondite su quello che avviene nelle Filippine. Duterte

Il presidente ha criticato l’ONU e i suoi membri, compresi gli Stati Uniti, alleato molto vicino nella regione, sottolineando che le Nazioni Unite non svolgono le proprie funzioni e “si preoccupano delle ossa dei criminali”. “Non voglio offendervi. Ma potremmo essere costretti a separarci dalle Nazioni Unite. Perché dovremmo ascoltare questi sciocchi?”, ha detto in un discorso televisivo.
Duterte ha parlato anche della possibilità di creare un’organizzazione internazionale alternativa, in cui saranno invitati la Cina e altri Paesi.
Il presidente filippino Rodrigo Duterte è l’organizzatore di una campagna su larga scala contro i tossicodipendenti, così come i narcotrafficanti e dal suo insediamento alla presidenza 900 persone legate al mondo della droga sono state uccise. In particolare nelle ultime sei settimane i morti sono stati 650.
Un linguaggio diretto  quello di Duterte che, insieme alle politiche sbrigative adottate per la lotta al crimine, è uno degli elementi che l’hanno portato al potere.

(@novellatop,  22 agosto 2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

1 Comment on Presidente filippino Duterte minaccia di uscire dall’Onu

  1. A.VALMONT // 22/08/2016 at 2:53 pm //

    RODRIGO DUTERTE E’ UN GRANDE !!! UNO CON LE CONTROPALLE E VOTATO E VOLUTO DALLA MAGGIORANZA DEI FILIPPINI!!! I FILIPPINI HANNO DIMOSTRATO DI ESSERE CORAGGIOSI E UN GRANDE POPOLO!!! LE FILIPPINE VERRANNO PORTATE ALL’ONORE DEL MONDO COME LO STAVANO DIVENTANDO CON UN GRANDE STATISTA, FERDINANDO MARCOS, ALTRO GRANDE, CHE OVVIAMENTE A QUALCUNO DAVA FASTIDIO E IN OCCIDENTE E’ STATO CALUNNIATO!!! SPERO DI TRASFERIRMI DEL TUTTO NELLE FILIPPINE E SARO’ ONORATO SE NE PRENDERO’ LA CITTADINANZA!!! MABUHAY RODRIGO DUTERTE

Comments are closed.