Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Yusra Mardini: punto a Tokyo 2020 nuotando per i profughi

RIO DE JANEIRO, 22 AGOSTO –  Il suo obiettivo? Partecipare a Tokio 2020, e allenarsi duramente per avere qualche possibilità in più da giocare, meglio se con una squadra siriana di un paese finalmente in pace. Yusra Mardini, la profuga 18enne approdata alle Olimpiadi di Rio de Janeiro con la prima squadra olimpica di rifugiati nella storia dei Giochi, vuole continuare a nuotare per la causa.

Di vincere una medaglia non se lo sognava neppure, contro atlete molto più forti e allenate di lei, ma a Rio la giovane siriana profuga in Germania ha vinto tutto quello che poteva vincere dopo essere sopravvissuta e aver salvato altri 17 profughi  su una imbarcazione alla deriva trainata a nuoto nel braccio di mare tra la Turchia e l’isola greca di Lesbo.

Dodici mesi dopo, Yusra ha potuto gareggiare ianco a fianco con campionesse e primatiste del calibro della svedese Sarah Sjöström (tre medaglie e un nuovo recordrecord dei 100 farfalla), dell’australiana Cate Campbell o dell’italiana Federica Pellegrini.

“Sapevo che sarebbe stata dura, ma essere qui è già stata una vittoria per me”, Ha detto Yusra ai numerosi giornalisti dopo la batteria dei 100 metri farfalla vinta con il tempo di 1’09″21, onorevole ma molto lontano dal minimo richiesto per approdare al turno successivo, le semifinali. Stessa storia quattro giorni dopo, il 10 agosto, quando la ragazza è scesa in vasca per disputare le eliminatorie dei 100 metri stile libero chiusa con un tempo da atleta ma sotto quelli delle campionesse che si sarebbero disputate le medaglie.

Per Yusra sono state vittorie, non sconfitte. “Sono orgogliosa di avere rappresentato la squadra dei rifugiati, un team fantastico. Il mio obiettivo? Partecipare a Tokio 2020, e allenarmi duramente per avere qualche possibilità in più da giocare”. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts