Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Armi distruzione di massa: Italia all’Onu, formazione e’ fattore chiave per sradicarle

Cardi in Consiglio di Sicurezza; Ban, sradicarle una volta per tutte

NEW YORK, 23 AGOSTO – Formazione e addestramento come strumenti chiave di contrasto alla proliferazione delle armi di distruzione di massa. Parlando nel corso di un dibattito aperto introdotto dal segretario generale Ban Ki-moon con l’appello a “eliminarle una volta per tutte”, il rappresentante permanente
italiano all’Onu Sebastiano Cardi ha illustrato le iniziative con le quali l’Italia sta facendo la sua parte.

Cardi ha ricordato che, sul fronte nucleare, l’Italia organizza la Scuola Internazionale sulla sicurezza atomica presso il Centro Internazionale di Fisica Teoretica di Trieste offrendo corsi di formazione sugli aspetti legali del problema a professionisti di Paesi terzi.

Per contrastare il rischio di proliferazione di armi chimiche, l’Italia ha condotto programmi in collaborazione con l’OPAC (l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche) i cui ispettori sono spesso addestrati presso i centri italiani
e a cui partecipano anche aziende chimiche italiane formando esperti di altri paesi per facilitare l’attuazione della Convenzione sulle armi chimiche.

Sempre sul fronte delle armi chimiche, l’Italia ha fatto la sua parte nell’operazione multilaterale Onu-Opac per la distruzione degli agenti chimici siriani. Ha dato inoltre un contributo volontario al progetto dell’OSCE per l’attuazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza 1540 per quel che riguarda la revisione della sicurezza chimica in Ucraina. (@ANSA).

The following two tabs change content below.

Da oltre 60 anni ANSA fornisce una copertura completa degli avvenimenti italiani ed esteri, grazie a 22 sedi sul territorio nazionale e alla presenza in oltre 79 località di 74 Paesi nel mondo.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Agenzia Ansa

Da oltre 60 anni ANSA fornisce una copertura completa degli avvenimenti italiani ed esteri, grazie a 22 sedi sul territorio nazionale e alla presenza in oltre 79 località di 74 Paesi nel mondo. Contact: Website | More Posts