Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sisma Centro-Italia: Franceschini, danni a tutti i beni culturali della regione

terremoto amatrice

ROMA, 25 AGOSTO – A 48 dalle prime scosse, e mentre il bilancio delle vittime continua a salire, si aggrava anche quello dei danni al patrimonio culturale del Centro Italia colpito dal terremoto. “Il primo quadro che abbiamo e’ complicato: nell’area piu’ colpita dal sisma ci sono 293 immobili di valore culturale. Sono tutti danneggiati, crollati o lesionati”, ha detto il ministro dei Beni Culturali, tracciando un primo bilancio.

“Il primo censimento, fatto nell’immediatezza dai nucleo dei Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale, rileva 50 siti crollati o gravemente lesionati”, ha spiegato Franceschini annunciando che tutti gli incassi dei musei italiani di domenica prossima saranno devoluti ai territori colpiti dal sisma pe i primi interventi di restauro dei beni culturali danneggiati.

Oggi il ministro ha riunito l’Unita’ di Crisi del MiBACT per predisporre le linee di intervento e l’invio delle squadre dei tecnici, operazione, quest’ultima, che potrà avvenire solo a conclusione della fase della prima emergenza in cui ci si deve preoccupare di salvare le vite e assistere le popolazioni colpite. I tecnici procederanno quindi alla verifica e alla successiva mappatura e censimento dei danni al patrimonio culturale. Ieri Franceschini aveva mobilitato per la prima volta il braccio militare della speciale task force #Unite4Heritage costituita solo pochi mesi fa con l’UNESCO. Nelle aree interessate dalle principali scosse in Lazio, Marche e Umbria sono già presenti i carabinieri dei tre comandi regionali per la Tutela del Patrimonio che stanno provvedendo a una prima verifica e valutazione dei danni e la messa in sicurezza del patrimonio culturale anche al fine di prevenire sottrazioni dolose.

L’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro ha già elaborato l’elenco dei beni di interesse culturali presenti nel territorio. Sono già attive le unità di crisi Regionali del MiBACT di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria che, d’intesa con gli istituti del Ministero e le Soprintendenze Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle aree coinvolte, stanno individuando anche le località adeguate al deposito dei beni culturali mobili danneggiati o a rischio.

“La ricostruzione dei beni monumentali, dove possibile, in passato e’ stata fatta. Ma la sfida piu’ ampia” e’ quella di assecondare “la volonta’ delle comunita’ locali di ricostruire i borghi: questa e’ la sfida che attende il paese, che deve accettarla perche’ io credo sia possibile”, ha osservato Franceschini. (@OnuItalia)

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts