Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Comitato 3 Ottobre: “L’app iMigrant per ricongiungere i migranti in Europa”

ROMA, 3 Settembre – “Il viaggio di un migrante non termina nel momento in cui sbarca in Europa, anzi. In quel momento ne comincia uno nuovo e più lungo, tra adempimenti burocratici e la necessità di orientarsi in un contesto completamente differente.

I nuclei familiari, al momento dell’arrivo, si vedono separati tra uomini e donne e spesso perdono il contatto tra di loro. Comincia l’attesa e nessuno sa con certezza in quale Paese verrà mandato, né dove finiranno i suoi cari. Si vive, dopo un viaggio pericoloso e pieno di difficoltà, un nuovo viaggio, meno drammatico, ma ugualmente impegnativo, spesso vissuto con preoccupazione, dolore e smarrimento.

Abbiamo pensato quindi che proprio il telefono possa diventare un mezzo per ritrovare i propri cari. Le nuove generazioni utilizzano ampiamente smartphone e internet, ma spesso provengono da Paesi con forti limitazioni nell’uso dei social network”, spiegano dal Comitato 3 Ottobre, è un’organizzazione senza scopo di Lucro  nata con lo scopo di far riconoscere il 3 ottobre quale “Giornata della Memoria e dell’Accoglienza” sia a livello nazionale che europeo.  E’ la data del naufragio al largo di Lampedusa, in cui  persero la vita  368 migranti.

“Vogliamo quindi realizzare un’app universale, facilmente fruibile da chiunque arrivi in Europa: iMigrate, strumento agile, operativo e intuitivo, che consenta ai migranti di orientarsi e di non perdere di vista i propri cari al momento dell’ingresso in Europa.

Sfruttando le potenzialità del web e delle app vogliamo creare un vero e proprio hub di servizi rivolto principalmente a chi si trova nelle strutture di accoglienza. iMigrate sarà un veicolo di informazioni e servizi basilari difficilmente reperibili, per agevolare la comunicazione tra migranti, migliorare la vita pratica di chi è ospite e di contattare i propri cari dislocati nel territorio.

Realizzeremo un sito web e un’app mobile, entrambi con le stesse caratteristiche ma capaci di rispondere ad esigenze differenti. Entrambi saranno multilingua: gli utenti potranno selezionare la propria lingua e utilizzarli facilmente.

Una registrazione semplice e rapida permetterà di creare le credenziali per accedere alle diverse funzioni, tra cui la possibilità di lasciare in Bacheca un messaggio con campi organizzati che permettano di rendere agevole la ricerca.

Gli utenti potranno effettuare ricerche sulla Bacheca per nome, sesso, nazionalità, zona di permanenza, zona di approdo. Una volta che un contatto di interesse sarà stato rintracciato sarà possibile mettersi in contatto, rispondendo al messaggio o inviando una notifica.

Attraverso l’opzione di geolocalizzazione verranno mostrati non solo gli utenti vicini, ma anche i mediatori culturali più vicini, con tutti i riferimenti per permettere il contatto in maniera semplice e immediata.

Il sito avrà anche un’area di documenti e normative dove sarà possibile reperire tutta la modulistica e la documentazione necessaria per le proprie esigenze”.

Per  scoprirne di più, clicca qui. (@Onuitalia)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts