Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Siti UNESCO in Italia: parte un progetto per le scuole

ROMA, 3 SETTEMBRE – Che cos’è l’UNESCO, come funziona il Centro del Patrimonio Mondiale? Quali sono i siti UNESCO italiani, quali sono le loro peculiarità? Cosa significa per una città, un sito culturale o naturale far parte della lista dei beni del Patrimonio Mondiale? In che modo i cittadini possono contribuire alla preservazione del patrimonio, alla sua tutela e valorizzazione? Sono queste alcune delle domande alle quali intendono rispondere le diverse attività inserite nel progetto “Patrimonio Mondiale nella Scuola” e che prenderanno le mosse dal sito web www.patrimonionellascuola.it, portale di carattere didattico, che verrà presentato ufficialmente al MiBACT martedì 6 settembre.

Il progetto, di cui da’ notizia il quotidiano di attualità’ e politica culturale Siti , è promosso e curato dall’ Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO, e ambisce a diventare uno strumento per la presentazione dei principi dell’UNESCO nelle scuole, affinché gli studenti di oggi, cittadini di domani, possano imparare ad apprezzare la ricchezza e l’importanza del patrimonio italiano, acquisirne il senso, l’orgoglio e la consapevolezza di dovere diventare artefici della sua tutela e promozione.

Sviluppato in due sezioni, una per i docenti e l’altra dedicata agli studenti, il portale accompagnerà gli utenti alla scoperta dei 51 siti UNESCO italiani in maniera semplice ed intuitiva, proponendo – fra le altre – proposte di approfondimento in ambito storico, culturale e naturalistico a portata di click, i cui contenuti saranno proposti anche nelle traduzioni in lingua inglese e francese. Attraverso il portale sarà infatti possibile iscriversi ai percorsi e alle attività che i singoli siti propongono, imparando sul campo a conoscere e rispettare i valori dei Beni Culturali e Naturali. In questa sezione saranno inoltre presentate esperienze di approfondimento e partecipazione, progetti speciali svolti per le scuole e con le scuole, per imparare a prendersi cura del Patrimonio Mondiale. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts