Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNICEF, 50 milioni di bambini migranti: 28 milioni costretti a scappare dalle guerre

Tra il 2010 e il 2015 il numero di bambini rifugiati è cresciuto del 77%

NEW YORK, 7 Settembre – Su ogni otto migranti, c’è un bambino. Un bambino su 200 nel mondo è rifugiato. Su ogni 45 bambini, uno è “rifugiato”, “profugo” o “migrante”.  Attualmente 50 milioni di minori sono stati costretti a emigrare o a lasciare la propria casa, rimanendo nel Paese nativo. Di questi più della metà, 28 milioni, sono stati spinti a fuggire da guerre e violenze. Lo riferisce l’UNICEF, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, descrivendo “il più grande movimento di minori dalla seconda guerra mondiale”, a 12 giorni di distanza dal summit sulle migrazioni ospitato all’Onu prima dell’Assemblea Generale.

“Le immagini indelebili di piccole vittime come Aylan Kurdi privo di vita sulla spiaggia e di Omran Daqneesh seduto sanguinante su un’ambulanza hanno scioccato il mondo intero. Ma ogni foto, ogni piccolo è il simbolo di milioni di bambini in pericolo”, ha sintetizzato Anthony Lake, direttore generale di UNICEF.

Nel rapporto Uprooted: The Growing Crisis for Migrant and Refugee Children, UNICEF sottolinea che tra il 2010 e il 2015 il numero di bambini rifugiati è cresciuto del 77%: nello stesso periodo, sono scoppiati o si sono riaccesi 15 conflitti. In particolare, dei 28 milioni costretti a fuggire a causa di guerre e violenze, 10 milioni sono rifugiati, 1 milioni richiedenti asilo, e 17 milioni sfollati interni. Gli altri 20 milioni sono migranti internazionali che scappano alla povertà estrema e all’insicurezza sociale.

Ma l’agenzia Onu accende i riflettori anche su altro dato: quello dei quasi 100mila minori non accompagnati – soprattutto afgani, eritrei, siriani e somali – che nel 2015 hanno chiesto asilo in 78 Paesi: è il numero più alto dal 2006 quando l’UNHCR ha iniziato a raccogliere questi dati, tre volte il totale registrato l’anno prima.

La Turchia è il Paese che accoglie in assoluto il più alto numero di rifugiati al mondo, probabilmente anche  nella fascia dei bambini. In proporzione alla popolazione, invece, spiccano il Libano e la Giordania, con il primo Paese dove una persona su cinque è un rifugiato.

Cliccare qui per leggere il rapporto UNICEF. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts