Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Peacekeeping: contro abusi caschi blu, a sorpresa la requisitoria di Angelina Jolie

Al vertice di Londra dell'Onu sulle forze di interposizione

peacekeeping Jolie all'arrivo

LONDRA, 9 SETTEMBRE – L’attrice e regista americana ambasciatrice dell’On, Angelina Jolie, è intervenuta a sorpresa al summit delle Nazioni Unite sul peacekeeping  a Londra pronunciando un duro discorso sul fenomeno delle violenze e degli abusi sessuali commessi proprio da chi dovrebbe difendere donne, bambini e in generale la parte più fragile della popolazione.

peacekeeping

Jolie

In sobrio tallieur nero e pump nude, Jolie ha parlato di fronte ai delegati di 80 paesi, di abusi sessuali commessi dalle forze di interposizione, ponendo l’accento sul discredito che tali comportamenti – definiti intollerabili – possono causare nelle popolazioni.
”Tutti sappiamo che la credibilità dei caschi blu dell’Onu è stata tristemente minata da pochi, intollerabili, casi di donne e bambini sfruttati sessualmente in cambio di protezione” ha esordito l’attrice.

Chiedendo che tali casi siano perseguiti, Jolie ha invitato ad utilizzare un nuovo approccio al peacekeeping che ha al centro proprio ‘”la protezione  delle donne….i  caschi blu guadagneranno la stima e la riconoscenza delle popolazioni nella misura in cui sapranno coinvolgere le donne al pari degli uomini delle comunità”.peacekeeping
Gli abusi e lo sfruttamento sessuale delle popolazioni, così come l’aumento della partecipazione delle donne alle missioni sono stati  temi al centro dei lavori del vertice anche dopo le accuse di abusi in paesi come Haiti e Repubblica Centroafricana.

Il ministro della Difesa britannico  Michael Fallon ha parlato di ”tolleranza zero” per  questi episodi, deplorando comportamenti da sanzionare con il massimo della severità, anche se alcune Ong hanno ribattuto che finora ”l’Onu ha prodotto solo fumo”.
”Il problema è che l’Onu è in conflitto di interessi: in questi casi è al tempo stesso polizia, giudice e giuria”, ha detto Paula Donovan, co-direttrice di Aids-Free World, una ONG che ha lanciato la campagna ‘Code Blu’ sugli abusi in seno alle forze di interposizione.
Il vertice, descritto dal sottoseretario generale Onu  Hervé Ladsous come il più ampio di sempre nella storia del peacekeeping, segue un analogo evento svoltosi lo scorso anno durante il quale almeno 50 stati si impegnarono a incrementare il loro contributo al peacekeeping, in particolare in seguito agli attacchi dei fondamentalisti islamici in paesi come la Somalia e il Mali.

(@novellatop,  9 settembre  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts