Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Sete di pace ad Assisi: e Papa Francesco pranzera’ con 25 rifugiati

ASSISI, 17 SETTEMBRE – Dal 18 al 20 settembre 2016, a 30 anni dalla prima grande preghiera mondiale convocata da Giovanni Paolo II, la Comunita’ di Sant’Egidio torna  ad Assisi con la partecipazione di oltre 500 tra leader religiosi, rappresentanti del mondo della cultura e delle istituzioni, e la presenza, nella giornata conclusiva, di Papa Francesco. Il titolo dell’incontro internazionale promosso in collaborazione con la Diocesi e con le Comunita’ Francescane, “Sete di pace”, traduce questo bisogno che sale dalle religioni e dai popoli.

L’edizione 2016, in parallelo con i lavori dell’Assemblea generale dell’ONU che si inaugura proprio martedì preceduta dal vertice delle Nazioni Unite sulle migrazioni, vedrà domani la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Al pranzo con il Papa nel refettorio del Sacro Convento, ha reso noto il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, oltre agli altri leader religiosi sarà presente un gruppo di 25 rifugiati: dieci sono ospiti della stessa comunità a Roma, dove sono giunti grazie ai corridoi umanitari realizzati da Sant’Egidio insieme alla Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei), 10 sono ospiti del Cara di Roma e cinque, della Caritas di Assisi. Oggi in Vaticano il Papa ha reso omaggio all'”autentica ospitalità, un profondo valore evangelico, che alimenta l’amore ed è la nostra più grande sicurezza contro gli odiosi atti di
terrorismo”.

Padre Enzo Fortunato, portavoce del Sacro Convento di Assisi (Foto, Roberto Pacilio)

Padre Enzo Fortunato, portavoce del Sacro Convento di Assisi (Foto, Roberto Pacilio)

“Ci prepariamo a vivere queste giornate – ha detto il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento, padre Enzo Fortunato – in piena sinergia con le componenti in campo: la comunità di sant’Egidio, la Diocesi di Assisi, le forze dell’ordine, i tantissimi volontari e tutti gli uomini di buona volontà. Saranno giorni intensi e ricchi di significato”. Imponenti le misure di sicurezza e i numeri: partecipano rappresentanti di nove religioni (cristianesimo, ebraismo, islam, buddismo, giainismo, induismo, shintoismo, sikhismo, zoroastrismo), per un totale di 12 mila persone più di 1.500 volontari, 29 panel, 19 luoghi per gli incontri e le preghiere, 7 megaschermi. Sul palco, durante la cerimonia conclusiva dello stesso pomeriggio, prenderà poi la parola una donna armena di Aleppo rifugiata in Toscana.

La Basilica di San Francesco, Assisi, in blu per i 70 anni ONU (Ph. Mauro Berti)

La Basilica di San Francesco, Assisi, in blu per i 70 anni ONU (Ph. Mauro Berti)

Per chi e’ rimasto a casa, ecco come seguire l’evento online. Domenica 18 settembre, a partire dalle ore 10:30 sarà trasmessa in streaming la celebrazione eucaristica nella Basilica superiore di San Francesco. Dalle ore 16.30, sarà trasmessa anche l’assemblea inaugurale in 5 lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese) sul sito della Comunita’ fondata da Andrea Riccardi e in italiano sul canale Facebook (www.facebook.com/santegidio.org/)

Lunedì 19 settembre e martedì’ 20 saranno trasmessi online su sugo quattro panel.  Nel pomeriggio di martedì il collegamento sara’ direttamente dalla Basilica di San Francesco alle ore 16.00 con la preghiera ecumenica dei cristiani. E dalle ore 17.00 sarà possibile collegarsi per seguire in italiano e inglese la cerimonia conclusiva, alla quale parteciperà anche Papa Francesco.

Quest’anno il canale televisivo CTV trasmetterà dalle ore 11.00 alle ore 13.00 l’arrivo di Papa Francesco ad Assisi e il suo saluto ai rappresentanti delle religioni e a seguire dalle ore 16.00 la preghiera ecumenica dei cristiani e tutta la cerimonia finale. Anche Rai 1, a partire dalle ore 17.00 trasmetterà la cerimonia finale.

I canali social della Comunità di Sant’Egidio dove poter seguire l’evento in diretta sono Facebook, Instagram, Twitter.

Andrea Riccardi

Andrea Riccardi

Tra i momenti salienti, gli incontri tra il fondatore della comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi e il patriarca ortodosso ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I. Prenderanno poi la parola il celebre sociologo Zygmunt Bauman, il presidente della Repubblica centrafricana, Faustin-Archange Touadéra, il presidente dell’assemblea nazionale della Repubblica del Sudafrica, Baleka Mbete, a cui seguiranno le testimonianze dell’arcivescovo di Rouen, in Francia, dove due terroristi hanno assassinato il 26 luglio il prete Jacques Hamel, monsignor Dominique Lebrun, del vescovo Domenico Pompili di Rieti, che ricorderà il sisma che ha recentemente colpito il centro Italia, e di César Alierta di Pro Futuro Spagna, promotore di un progetto di educazione informatica per i giovani in Africa.

Presenti molti cardinali – tra cui gli italiani Vegliò, Bassetti e Montenegro mentre per l’ebraismo ci saranno i rabbini Yisrael Meir Lau, Abraham Skorka e Riccardo Di Segni. Il governo italiano sarà presente  con i ministri della Giustizia, Andrea Orlando, della Pubblica istruzione, Stefania Giannini, dell’Ambiente, Gianluca Galletti, e il viceministro agli Esteri Mario Giro. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts