Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migranti: Gentiloni, “orgoglioso umanita’ popolo italiano”

Corridoi umanitari esempio di best practice

NEW YORK, 19 SETTEMBRE – Orgoglioso di portare all’Onu il testimone di una Italia generosa e impegnata, da Lampedusa alle navi della Guardia Costiera alle migliaia di volontari, a salvare vite umane in mare, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha offerto all’Onu una solida alternativa: i “corridoi umanitari” che hanno già offerto a centinaia di profughi e migranti vulnerabili provenienti da Siria e Iraq la possibilita’ di arrivare in Italia in condizioni di sicurezza e di accoglienza sono una “best practice che speriamo sara’ adottata da un numero crescente di Paesi”, ha detto il titolare della Farnesina intervenendo nella sessione plenaria del summit sui grandi movimenti migratori convocato dal Segretario Generale Ban Ki moon oggi al Palazzo di Vetro.

“Sono qui alle Nazioni Unite come testimone della grande umanita’ del popolo italiano nel ricevere chi approda sulle nostre coste”, ha detto il ministro a NY per il vertice e per i lavori dell’Assemblea Generale. L’Italia da’ il benvenuto alla visione di Ban di “responsabilità’ condivise” in una crisi che si fara’ sentire “per generazioni a venire”, ha detto il ministro.

arrivi con i corridoi umanitari a Fiumicino

arrivi con i corridoi umanitari a Fiumicino

Il progetto dei corridoi umanitari, lanciato all’inizio dell’anno dalla Comunita; di sant’Egidio, la Tavola Valdese e la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, e’ rivolto soprattutto a donne e bambini: “Dobbiamo riuscire a impedire che si imbarchino in un pericoloso viaggio attraverso il deserto o in mare nelle mani di pericolosi trafficanti”, ha detto Gentiloni annunciando che la situazione dei migranti particolarmente vulnerabili sara’ messa dall’Italia  nell’agenda della sua presidenza del G7: “Non possiamo permetterci che un bambino che fugge da Aleppo finisca i suoi giorni in un naufragio nel Mediterraneo”. (@alebal)

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts