Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Somalia: Gentiloni, impegno per stabilizzazione; e arriva nuovo ambasciatore

Carlo Campanile

NEW YORK, 21 SETTEMBRE – In una fase delicata per il futuro della Somalia il ministro degli esteri Paolo Gentiloni ha risposto all’appello dell’ONU ribadendo l’impegno a lavorare per la stabilizzazione del Paese. Continueremo ad addestrare la polizia somala”, ha detto il titolare della Farnesina che oggi ha partecipato al Palazzo di Vetro a una riunione ad alto livello con i colleghi di Etiopia e Regno Unito, per le Nazioni Unite il Vice Segretario Jan Eliasson.

“La vostra partecipazione dimostra un forte appoggio collettivo per la Somalia e per il futuro della Somalia”, ha detto Eliasson ricordando che il Paese si sta avvicinando all’importante pietra miliare dell’appuntamento elettorale di ottobre quando 14.000 somali contribuiranno a scegliere i membri del Parlamento riservando un seggio su tre a candidate donne, mentre si profila la possibilita’ che Fadumo Dayib, che ha vissuto in Finlandia dagli anni Novanta, possa diventare la prima donna presidente.

Sul fronte dell’impegno italiano, i  finanziamenti per uno dei Paesi  considerati prioritari per la cooperazione sono passati dai 14 milioni del 2015 ai circa 21 milioni di euro nel 2016. Prioritarie nell’azione di sostegno sono le attività di addestramento dell’Arma dei Carabinieri nel quadro delle missioni europee.

Carlo Campanile

Carlo Campanile

Intanto da oggi l’Italia ha un nuovo ambasciatore. La nomina del napoletano Carlo Campanile, recentemente deliberata dal Consiglio dei Ministri, è stata resa nota dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale a seguito del gradimento concesso dal governo somalo facendo capo a una struttura ancora temporanea nel compound dell’aeroporto di Mogadiscio.

Cinquantadue anni, il nuovo ambasciatore si laurea nel 1988 in Scienze politiche presso l’Università Orientale di Napoli. Nel 1991 entra in carriera diplomatica ed inizia il suo percorso professionale alla Farnesina presso la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. Nel 1994 si trasferisce a Dakar con funzioni di segretario commerciale e nel 1998 viene assegnato alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, prima come segretario e successivamente come consigliere. Rientrato a Roma, nel 2002 assume servizio alla Direzione Generale Affari Politici Multilaterali e Diritti Umani. Nel 2005 è assegnato a Città del Messico come primo consigliere e nel 2009 svolge le stesse funzioni a Parigi. Nel 2013, rientrato alla Farnesina, presta servizio presso la Direzione Generale Mondializzazioni e Questioni Globali. (@alebal)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts