Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Colombia: pace impossibile e’ realta’, firmato accordo governo e FARC

Giro, fine guerra dopo mezzo secolo

CARTAGENA (COLOMBIA), 26 SETTEMBRE – La pace impossibile, un sogno, si puo’ fare: Juan Manuel Santos, presidente della Colombia, e Rodrigo Londoño, detto Timochenko, comandante delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (Farc) hanno firmato oggi un accordo di pace che pone fine a 52 anni di guerra nel paese sudamericano. Si attiva con la firma la missione di verifica dell’accordo delle Nazioni Unite, ha detto il Segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon. La missione prevede la verifica del disarmo dei ribelli e il loro rientro nella vita civile. I colombiani dicono addio a “decenni di fiamme” e Ban ha espresso il sostegno dell’Onu a uno “storico” accodo di pace.

14462963_10155410494143306_1327578809315174071_n

“Preferisco una pace imperfetta a una guerra perfetta”, ha detto Santos. A Cartagena ha rappresentato il governo italiano il viceministro degli esteri Mario Giro: “Un evento storico: la firma termina una guerra di 50 anni che ha fatto oltre 200.000 vittime, i due terzi civili, con oltre 5 milioni di sfollati”. Si tratta “dell’ultimo conflitto dell’America Latina del passato: quella degli anni dei movimenti rivoluzionari e delle dittature militari. Al termine degli anni Novanta – ha detto Giro – la fine dei conflitti centroamericani aveva già dato il segnale: l’America Latina è ideologicamente molto cambiata così come il quadro internazionale”.

L’Alta Rappresentante Ue Federica Mogherini e’ a Bratislava ma col cuore sta a Cartagena: “Cinquant’anni di conflitto sono un tempo infinito. Ma stanotte il Presidente Juan Manuel Santos e il leader delle Farc, Rodrigo Londoño, hanno trovato finalmente il coraggio e la forza di firmare l’accordo di pace che può mettere fine alla guerra in Colombia”. L’Europa, ha detto Mogherini, conta sulla pace in Colombia, e anche per questo la Farc e’ depennata dalla lista dei terroristi della UE:

La pace colombiana è, secondo Giro, “una svolta che porta con sé un altro importante messaggio: nessun conflitto è intrattabile, né impossibile da risolvere: il coraggio politico del Presidente Santos (conservatore) è stato premiato, così come quello dei leader della guerriglia, dopo anni di intensi negoziati. Ora si apre il delicato periodo della realizzazione dell’accordo e del disarmo. La fine della guerra ha ora davanti a sé due sfide: riempire il vuoto lasciato dalle Farc, una vera amministrazione alternativa costruita negli anni; e rispondere alla sfida della diseguaglianza economica, una delle ragioni che hanno alimentato il conflitto armato”.

 

@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts