Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Aleppo: UNICEF Italia, e’ genocidio bambini; Mogherini, Ue lavora a “nuove idee”

ROMA, 29 SETTEMBRE – Unicef Italia denuncia: ad Aleppo e’ in atto un “genocidio di bambini”. Nella citta’ siriana sotto assedio “non si muore da oggi. E’ un calvario disumano che dura da 6 anni, dove sono morti bambini innocenti nell’indifferenza mondiale”, ha detto Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia.

“Inutile girarci troppo intorno. Le Nazioni Unite hanno smesso di contare i bambini morti in Siria nel 2013, quando erano circa 11 mila. Ora si teme che le vittime minori si siano almeno quintuplicate rispetto ad allora ed anche se non ci sono dati certi sono certamente cifre da genocidio”, ha detto Iacomini osservando che da venerdì’ ad oggi ad Aleppo Est “almeno 96 bambini sono stati uccisi e 223 feriti”.

rv19715_articolo-e1475152955522-590x260Oggi sul dramma della Siria e’ intervenuto Papa Francesco in un incontro con l’inviato Onu Staffan de Mistura mentre tra Usa e Russia continua la guerra delle parole. “Aleppo sta bruciando, dobbiamo salvare vite umane”, ha detto l’Alta rappresentante per la politica estera europea Federica Mogherini  anticipando che la UE “sta lavorando a nuove idee sul piano del negoziato politico, ma non è questo il momento di parlarne”. Mogherini ha aggiunto di aver parlato questa notte di possibili misure che l’Ue può prendere con Staffan de Mistura e con gli Stati membri”, e a New York con Ban Ki-moon.

Per de Mistura, ricevuto in udienza nella Sala Clementina del Vaticanoe alla farnesina dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, “la fase e’ talmente critica e talmente delicata, del tentativo di portare la pace in Siria, che un messaggio forte come quello che abbiamo sentito dal Santo Padre era non solo necessario per me, ma per la comunità internazionale”. Ad Aleppo Est “99 bambini uccisi, due ospedali colpiti, sono rimasti 30 medici per 375 mila persone. Non si può immaginare che questi 99 bambini fossero tutti terroristi! E’ inaccettabile, e il Santo Padre ha ragione nel dirlo”, ha spiegato l’inviato Onu alla Radio Vaticana.

Intanto all’Onu il dossier siriano e’ tornato in Consiglio di Sicurezza: sul tavolo dei Quindici e’ la bozza di risoluzione sul cessate il fuoco ad Aleppo elaborata dalla Francia.

L’ambasciatore Peter Wilson, vice rappresentante permanente della Gran Bretagna al Palazzo di Vetro, ha detto che l’obiettivo e’ “procedere con il documento il più velocemente possibile”, mentre un altro diplomatico del Consiglio ha precisato che è il momento di forzare la mano di Mosca: “Stiamo
cercando di mettere in difficoltà la Russia e spingerli a fare la cosa giusta”. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts