Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Immigrazione: Lampedusa al centro del mondo nella prima Giornata della Memoria

lampedusa

LAMPEDUSA,  3 OTTOBRE – Per un giorno l’isola-frontiera, il piccolo ombelico del mondo dell’immigrazione, Lampedusa, che non smette di contare sbarchi e vittime, sarà  oggi al centro dell’attenzione: la Prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione si celebra oggi e per ricordarla  si è scelto il terzo anniversario di quel 3 ottobre che costò la vita quasi a 400 persone.

lampedusa

Giusy Nicolini

Oggi in una serie di interventi coordinati dalla Guardia Costiera oltre 6.000 migranti sono stati salvati in quello stesso Canale di Sicilia ma  quella di tre anni fa  la più grave tragedia del mare e dell’immigrazione nota e documentata: anche se ci sono testimonianze di altri drammi simili, non sono stati mai provati. 366 vittime allineate a terra, 386 se si contano i dispersi che negli occhi dei soccorritori (in primis il grande medico di Lampedusa, Pietro Bartolo protagonista di “Fuocoammare”) costituiscono un’immagine incancellabile.

ct1bgxmwcaapkgr

Sono molte le iniziative che in varie parti di Italia vogliono ricordare quella strage, come se fosse il naufragio per eccellenza, l’archetipo del dramma che tante volte si ripete. Oggi si terrà una celebrazione in Senato ma soprattutto sull’isola di Lampedusa dove sono già arrivati più di 200 studenti da tutta Italia e dall’Europa, accompagnati dai loro insegnanti, per confrontarsi concretamente sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione. E’ il progetto ”L’Europa inizia a Lampedusa”, promosso dal ministero dell’Istruzione con il Comitato 3 Ottobre, in occasione proprio della Giornata nazionale dei migranti.

lampedusaSull’isola i Ministri dell’interno Angelino Alfano e degli Esteri Paolo Gentiloni, il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone e il vicepresidente della Commissione Ue, Frans Timmermans, si sono uniti al sindaco Giusy Nicolini, ma manifestazioni per questa giornata si terranno ovunque. Un flash mob dell’Arci a Roma, incontri con gli studenti con il sindaco Leoluca Orlando a Palermo.

”A tre anni di distanza è ancora forte il dolore per le centinaia di vittime innocenti annegate per colpa di un sistema immorale, criminale ed egoista dell’Europa dice Leoluca Orlando – da quella e da altre stragi ancora oggi  l’Europa non ha recepito nessuna lezione, nessun messaggio, continuando ad ignorare il drammatico grido di dolore e di speranza di chi vuole fuggire dalla guerra, dalle torture”.

lampedusa

Rosi e Bartolo

E mentre ‘Fuocoammare’ va agli Oscar e viene proiettato in numerose sale, a Lampedusa in questi giorni la Rai ha scelto di tenere anche il Prix Italia, la manifestazione annuale sulle produzioni televisive mondiali. “Se l’Europa non si
dimostra solidale con Italia sul tema dell’immigrazione, l’Italia non può farcela”, ha risposto Timmermans, spiegando che “occorre reinventare il concetto solidarietà” per salvare l’Europa. Anche Gentiloni, esprimendo soddisfazione per il fallimento del referendum ungherese sulle quote per i migranti, ha spiegato che “se l’Europa non si dimostra all’altezza di rispondere a un problema come l’immigrazione, alla fine non ce la farà per tante ragioni”.

(@novellatop,  3 ottobre  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts