Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Survival International: due fotografi italiani in calendario “We The People” 2017

Copertina del calendario 2017 di Survival, ‘We, the people’ © Survival International

LONDRA, 5 OTTOBRE – La bellezza e la diversità dei popoli indigeni immortalata in dodici splendide fotografie. Due fotografi italiani, Giordano Cipriani e Luigi Repetto sono tra i dodici vincitori del concorso annuale di Survival International scelti per contribuire allo straordinario calendario “We, the people”. Aperto a dilettanti e professionisti, il concorso celebra la fotografia come importante mezzo di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui popoli indigeni, sulle loro vite e sui loro problemi.

Ragazzi Suri, Etiopia, 2011. Calendario di Survival 2017, ‘We, the people’. © Giordano Cipriani / Survival International

Ragazzi Suri, Etiopia, 2011. Calendario di Survival 2017, ‘We, the people’. © Giordano Cipriani / Survival International

La prima foto classificata al concorso e’ il ritratto di Magda Zelewska di un uomo della tribe Dani in Nuova Guinea: e’ l’immagine di copertina. Il romano Cipriani e’ entrato nella rosa degli altri undici con un’immagine dei popoli Suri dell’Etiopia, mentre Repetto ha conquistato la giuria con il commovente ritratto di un bambino Yanomami e il suo uccellino, una tribu’ dell’Amazzonia.

I dodici scatti, presi nel loro insieme, sono un tassello di un mosaico; quello dei modi di vivere dei popoli tribali, al tempo stesso fragili, autosufficienti e straordinariamente diversi. Molte di queste popolazioni sono in stretto contatto con Survival International. Le foto spaziano dai H’mong del Vietnam ai Brokpa del Bhutan, dai K’iche Maya del Guatemala ai Nenets della Siberia.

Bambino yanomami, Brasile, 2011. Calendario di Survival 2017, ‘We, the people'. © Luigi Repetto / Survival International

Bambino yanomami, Brasile, 2011. Calendario di Survival 2017, ‘We, the people’. © Luigi Repetto / Survival International

Il concorso era aperto a fotografi professionisti come Cipriano e amatoriali come Repetto. Comune l’obiettivo: creare consapevolezza sull’esistenza e la volonta di sopravvivenza dei popoli tribali. A scegliere i vincitori e’ stata una giuria composta dal direttore di Survival Stephen Corry, la coordinatrice di Survival Italia Francesca Casella, il co-fondatore della Little Black Gallery Ghislain Pascal e Max Hougthon del  London College of Communication.

Dal 1969, Survival aiuta i popoli indigeni a difendere le loro vite, a proteggere le loro terre e a determinare autonomamente il loro futuro. Il calendario 2017 e’ in vendita sul sito italiano di Survival a un costo di 12,50 Euro. Clicca qui.  (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts