Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Aleppo Est: de Mistura si offre, “io pronto a scortare combattenti ex Nusra”

Aleppo Est ha due mesi di vita, Gentiloni fare il possibile per salvarla

Siria Staffan de Mistura

GINEVRA, 6 OTTOBRE – Il suo motto, da quando giovanissimo vide quel bambino ucciso a Cipro sulla green line che separava il versante turco da quello greco, e’ stato sempre di “gettare sempre il cuore oltre l’ostacolo”. E adesso l’inviato Onu per la Siria Staffan de Mistura e’ tornato a farlo. De Mistura si e’ offerto di recarsi personalmente a Aleppo Est e scortare fino a mille combattenti islamisti fuori dalla citta’ per porre fine ai bombardamenti da parte delle forze russe e siriane.

La storia giudichera’ male Siria e Russia se veramente usassero la presenza di circa 900 ex combattenti del fronte al Nusra come “alibi facile” per distruggere la zona in mano ai ribelli dove 250 mila person tra cui 100 mila bambini sono sotto assedio.

Di questo passo, nello spazio di un massimo due mesi la citta’ di Aleppo est sara’ interamente distrutta, ha detto de Mistura in una conferenza stampa a Ginevra. “Ad Ankara, con il collega Mevlut Cavusoglu, discussa anche la proposta di Staffan De Mistura. Fare il possibile per salvare Aleppo”. Questo il tweet del ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, che oggi nella capitale turca ha incontrato anche il presidente Recep Tayyip Erdogan, la prima visita dopo il golpe del 15 luglio scorso, e poi in una dichiarazione e’ tornato ad offrire il suo sostegno a de Mistura: “La sua proposta per porre fine alla distruzione di Aleppo Est e alle sofferenze della sua popolazione è condivisa dall’Italia e merita il sostegno di tutte le parti in causa. Non si tratta di un
tentativo facile – ha aggiunto Gentiloni – ma la drammatica situazione di Aleppo impone a tutti di dargli sostegno”.

De Mistura ha detto che ad Aleppo Est ci sono al massimo ottomila ribelli. Molti combattenti ex Nusra se ne sono andati e al massimo 900 restano nella zona: “Se decidere di partire, in dignita’ con le vostre armi, per andare a Idlib o altrove, io personalmente sono pronto, fisicamente pronto ad accompagnarvi”, ha detto l’inviato di Ban ki moon: “Non posso garantirvi altro che me stesso e il mio corpo”.  (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts