Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Diritto internazionale umanitario: Pinotti, gruppi armati non statali coinvolti in 87 conflitti

ROMA, 7 OTTOBRE – 87 conflitti nel mondo in cui gruppi armati non statali sono in qualche modo coinvolti, con un alto potenziale destabilizzante. 38 milioni di civili costretti a migrare all’interno del Paese di cui sono cittadini per sfuggire alla violenza di gruppi armati che in tali Paesi operano. Tra questi gruppi in primo luogo Daesh che “pone una sfida di carattere strategico per la sicurezza delle nostre collettività come dell’ordine internazionale nel suo insieme. Non possiamo tirarci indietro di fronte a questa sfida, ma al contrario affrontarla a viso aperto, mettendo in campo le nostre migliori qualità”, ha detto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti durante la
seconda conferenza internazionale sul Diritto internazionale umanitario (Diu) e la sua applicazione ai gruppi armati non statali.

La conferenza, incentrata sul dibattito giuridico e politico in tema di status dei soggetti non-statali nei conflitti armati, si svolge oggi e domani alla Scuola Ufficiali Carabinieri a Roma. Secondo la Pinotti “esiste una minaccia costituita dall’eccessivo indebolimento degli Stati”, legato a sua volta “all’erosione della sovranità”. “I soggetti non statali” come l’Isis, in questo caso, “diventano pericolo”.

Il Diritto internazionale umanitario, ha affermato il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, “vive nel confronto con i gruppi armati non statali un momento di tensione, ma l’umanità nei conflitti è un valore assoluto”. Ai lavori della conferenza hanno preso parte, tra gli altri, il Segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin, il presidente della Corte Penale Internazionale Giudice Silvia Alejandra Fernandez de Gurmendi e  il Sottosegretario agli Affari Esteri Roberto Della Vedova.
Domani, alla giornata conclusiva della conferenza, interverrà il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts