Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Africa e Mediterraneo nuove rotte Blue Economy: a Mazara Blue Sea Land 2016

ambasciatori africani: lavoriamo assieme

MAZARA DEL VALLO, 8 OTTOBRE – Le nuove rotte della “blue economy” sono nel Mediterraneo e in Africa. Lo ha sottolineato su Twitter  il sottosegretario agli Esteri Enzo Amendola, che a Mazara del Vallo ha partecipato a Blue Sea Land 2016, la quinta edizione dell’Expo dedicata all’integrazione tra i popoli nel segno della blue economy,

“Dopo la rivoluzione geopolitica del 2011, la proiezione del nostro Paese passa inevitabilmente dal futuro di una Europa che, per una possibilità di sviluppo, deve cooperare con altri continenti a partire dalla priorità Africa”, ha detto Amendola. La manifestazione – promossa dal Distretto della Pesca e Crescita Blu, in collaborazione con la Regione Sicilia, con il patrocinio del Ministero degli Esteri, del Ministero delle Politiche agro-alimentari e forestali e del Ministero dello Sviluppo economico – e’ tornata ad animare per quattro giorni stretti vicoli multietnici del centro storico di Mazara e della sua suggestiva casbah, il quartiere a dominanza araba dove convivono pacificamente culture, religioni ed etnie diverse. Un focus particolare e’ stato dedicato all’Africa. Cooperazione, solidarietà, lotta agli sprechi, responsabilità collettiva: sono queste le parole chiave del futuro del Niger secondo quanto affermato dall’ambasciatore Amina Djibo Diallo: “Il nostro è un Paese che non si affaccia sul mare, ecco perché è fondamentale per noi la collaborazione con gli altri Paesi”.

“Il nostro governo ha deciso di puntare sulla green economy e sullo sfruttamento delle risorse, quelle petrolifere su tutte – ha proseguito l’ambasciatore del Niger – Stiamo lavorando per rendere più attrattivo il Paese anche dal punto di vista turistico, ma crediamo che il futuro passi dalla solidarietà e dalla cooperazione”.

Dello stesso parere l’ambasciatore della Costa D’Avorio Janine Taglainte Saracino, che ha sottolineato il ruolo giocato dalla cooperazione italiana.  “Spero che la collaborazione con gli italiani funzioni, la nostra intenzione è lavorare assieme ai vostri imprenditori: siamo pronti ed interessati a ricevere gli investimenti del vostro Paese”, ha detto Cecilia Obono Ndong, ambasciatore della Guinea a Roma. L’Africa, ha detto Amentola, presenta “grandi problemi ma anche grandi potenzialità” per le quali l’Europa non può voltare le spalle, se non correndo il rischio di essere tagliata fuori dal futuro.

I paesi main partner di Blue Sea Land 2016 erano il Regno del Marocco e la Repubblica della Guinea equatoriale. Partecipano oltre 50 delegazioni straniere con oltre 1.500 gli incontri commerciali promossi dall’agenzia Ita-Ice, insieme a workshop, cooking-show, degustazioni, convegni, incontri scientifici, dibattiti culturali, spettacoli.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts