Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Columbus Day, eccellenze italiane al Consolato. Rosi (Fuocoammare) a Onuitalia: “Sui migranti l’Onu sia concreta”

Mercoledì a Eataly Downtown un evento tutto incentrato sull’arte dei pizzaioli napoletani e la corsa alla lista del patrimonio immateriale Unesco

NEW YORK, 11 Ottobre – “E’ un dovere da parte delle Nazioni Unite agire in maniera forte sulla tragedia dei migranti e rifugiati, che appartiene a tutto il mondo e non solo ai Paesi europei. C’è bisogno da parte dell’Onu di un intervento reale, di scelte precise e articolate, non solo teoriche, per far fronte a questa mattanza di migliaia di uomini e donne a cui stiamo assistendo, una delle più grandi tragedie dal Dopoguerra”. A parlare è Gianfranco Rosi, orgoglio italiano in corsa per l’Oscar con Fuocoammare, il docu-film che ha acceso i riflettori su Lampedusa, sugli sbarchi dei migranti, sui felici e sui drammatici epiloghi dei viaggi della speranza, sugli accoglienti abitanti di questa sorta di ‘terra promessa’.

L’invito alla concretezza del regista arriva a due giorni dalla nomina ufficiale da parte dei 193 di Antonio Guterres come nuovo Segretario Generale delle Nazioni Unite, prevista per giovedì mattina. Mercoledì prossimo il Presidente dell’Assemblea Generale Peter Thomson convocherà un incontro informale tra la plenaria e il nuovo capo dell’Organizzazione che ha già ricoperto il ruolo, oltre che di premier portoghese, di capo dell’agenzia Onu per i rifugiati, prima di cedere il testimone all’attuale Alto Commissario, l’italiano Filippo Grandi.

Foto, @ItalyinNY

Foto, @ItalyinNY

“Chi costruisce muri, costruisce una prigione per se stesso, diceva Obama. Il film è in linea con lo stato d’animo di questo discorso”, ha aggiunto il regista. “Distribuito in oltre 50 Paesi, presentato in numerosi festival”, tra cui quello internazionale di Berlino dove è stato premiato con l’Orso d’Oro, “Fuocoammare ha avuto un contatto con il pubblico immenso. Appartiene a tanti, ha creato consapevolezza: non possiamo più dire ‘non sapevamo’”.

Tra gli ospiti d’onore al Consolato italiano a New York, che in occasione del Columbus Day “si è tinta di verde, bianco e rosso”, come ha sottolineato il padrone di casa Francesco Genuardi, Rosi ha festeggiato l’anniversario dello sbarco in America del navigatore genovese con gli italiani nella Grande Mela. “Il Columbus Day riconosce la forza, la valenza della comunità italo-americana negli Stati Uniti”, ha sottolineato il console, che quest’anno, per la prima volta, ha festeggiato la ricorrenza  in qualità di nuovo inquilino del 690 di Park Avenue.

Presenti anche il primo calciatore italiano ad aver vinto il Pallone d’Oro Gianni Rivera e il presidente della Fondazione UniVerde Alfonso Pecoraro Scanio, promotore della campagna #pizzaUnesco a supporto dell’iscrizione della “Arte dei pizzaioli napoletani” nella lista del patrimonio immateriale dell’Agenzia Onu con sede a Parigi. “Abbiamo superato il milione e 200 mila firme raccolte anche tra personalità di oltre 40 Stati, inclusi gli Ambasciatori di Ecuador e Iran”, ha detto Scanio che ambisce a “rafforzare la mobilitazione e mantenere alta l’attenzione a sostegno di #pizzaUnesco, in vista del voto di autunno 2017 in Unesco”.

pizza unescoIn questa ottica e a supporto della settimana della cucina italiana nel mondo, si svilupperà mercoledì a Eataly Downtown un evento tutto incentrato sulla vera pizza napoletana che rischiava di concorrere per l’iscrizione con la pizza ‘New-York style’: “Abbiamo un grande rispetto per la pizza New-York style, ma la nostra campagna è incentrata sulla conoscenza e la tradizione, l’artigianalità dei pizzaioli napoletani. Non c’è nulla di simile negli Stati Uniti”. Ai festeggiamenti del Columbus Day in Consolato ha partecipato anche un altro napoletano doc, Inigo Lambertini, il vice rappresentante permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite. (@annaaserafini)

The following two tabs change content below.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts

1 Comment on Columbus Day, eccellenze italiane al Consolato. Rosi (Fuocoammare) a Onuitalia: “Sui migranti l’Onu sia concreta”

  1. giovanni minio // 12/10/2016 at 3:10 pm //

    Ad un profugo

    Scompaiono nel sole gli infiniti,
    s’annullano le crisi,
    vibrano le navi,
    nel cosmo, naufragando.
    Distanze, risorgono ad appagare gli spazi.
    Tu giaci, tremebondo, sotto la poppa,
    dove il timone s’è rotto.

    Giovanni Minio

Comments are closed.