Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Migrazioni: UNHCR, con oltre 3.800 morti 2016 anno più letale nel Mediterraneo

Direttore Frontex a Roma, più sostegno all'Italia

GINEVRA, 26 OTTOBRE – Mare Nostrum di morte. Il 2016 si e’ confermato l’anno più letale per i migranti che hanno tentato di attraversare il Mediterraneo. Lo ha detto il portavoce dell’Unhcr, William Spindler, precisando che “possiamo ora confermare che sono almeno 3.800 i migranti” morti o dispersi dall’inizio dell’anno.  Ancora ieri la soglia non era stata superata. Ieri l’alto commissariato aveva contato almeno 3.740 morti e dispersi – poco meno dei 3.771 registrati nel 2015, finora l’anno più mortale.

 

cvr_jpxwiaafdrc

Mancano più di due mesi alla fine del 2016 e il bilancio e’ inevitabilmente destinato ad aumentare.  25 cadaveri sono stati trovati ieri dalla nave di MSF “Bourbon Argos” a bordo di un gommone al largo della Libia: “Bourbon Argos” e la nave dell’ong Sea Watch li stanno trasportando a terra. Altre 107 persone sono state salvate. “Le operazioni di soccorso stanno diventando una corsa in un cimitero in mare e le nostre navi sono impotenti a fermare la perdita di vite umane”, ha scritto MSF su Twitter dopo l’ultima, tragica missione.

“Dobbiamo migliorare il sostegno all’Italia che è in prima linea” per quanto riguarda la
pressione migratoria, ha detto Fabrice Leggeri, direttore di Frontex, la Guardia di costiera e frontiera europea, in visita a Roma.  Attualmente Triton, l’operazione targata Frontex nel Canale di Sicilia, si compone di 450 addetti, nove navi, 3 aerei e due elicotteri. Dal 6 ottobre, ha spiegato Leggeri, “l’Agenzia ha un nuovo mandato e nuove competenze, abbiamo più risorse e le useremo”.

L’aiuto all’Italia potrà concretizzarsi in un potenziamento della dotazione di Triton, più mezzi ed uomini, ma anche in un maggior supporto nelle operazioni di rimpatrio dei migranti
irregolari. (@OnuItalia e @ANSA)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts