Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Palestina: Cooperazione italiana stanzia 3 milioni per Gerusalemme Est e Gaza

Palestina

ROMA,  28 OTTOBRE – L’Italia ha approvato lo stanziamento di tre milioni di euro per attività d’emergenza in Palestina volte a sostenere e rafforzare i servizi di base a favore delle categorie più vulnerabili della popolazione. Secondo quanto annuncia la Farnesina, l”intervento, che verrà realizzato in linea di continuità con quanto finora fatto dalla Cooperazione Italiana nel settore dell’emergenza, si concentrerà nell’Area C, a Gerusalemme Est e nella Striscia di Gaza.

Palestina

Le distruzioni a Gaza

In particolare, sono previste azioni volte a garantire condizioni di vita dignitose per gli sfollati e i rifugiati- inclusi quanti sono a rischio di essere trasferiti forzatamente-attraverso la fornitura di soluzioni abitative di emergenza, la realizzazione di misure per affrontare la stagione fredda e per migliorare l’accesso all’acqua potabile, la riabilitazione di strade, di sistemi energetici e la distribuzione idrica a uso agricolo. Le attività saranno realizzate dalle numerose organizzazioni della società civile italiana presenti nelle aree interessate, che da molto tempo rispondono alle esigenze locali garantendo protezione e assistenza alle migliaia di persone in stato di bisogno.

Lo stanziamento anticipa di pochi giorni la visita del presidente Sergio Mattarella. Il capo dello stato sara’ nella regione dal 29 ottobre al 2 novembre.

Si è intanto conclusa la realizzazione del manuale e del video del progetto Children Friendly Mobile Units realizzato dalla Ong Cospe nel quadro del programma Emergenza della sede AICS di Gerusalemme. Il manuale fornisce un background sui principali temi affrontati nel progetto quali le molestie sessuali, la perdita, la violenza familiare e la resilienza. Il manuale, rivolto alle adolescenti, fornisce strumenti concreti per affrontare situazioni di violenza e sviluppare le capacità personali e sarà distribuito come strumento di lavoro a consulenti di salute mentale e alle organizzazioni palestinesi che operano per il sostegno psicosociale.

(@novellatop,  28 ottobre  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts