Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Afghanistan: parte campagna prevenzione cancro al seno, parole di elogio per sostegno Italia

KABUL, 1 NOVEMBRE – Parole di gratitudine all’Italia per il sostegno dato alle campagne di prevenzione del cancro al seno sono stat espresse presso l’Aula Magna della Facoltà di Medicina dell’Università di Kabul durante la cerimonia di inizio della campagna di “Breast Cancer Awareness”. L’iniziativa, patrocinata dal Ministro della Salute Pubblica Firozuddin Feroz e dalla First Lady Rula Ghani, sarà condotta dall’Afghanistan Cancer Foundation che annovera fra i suoi soci e sostenitori personalità di spicco della cultura, della politica e del mondo imprenditoriale afghano.

Nel suo discorso introduttivo il Firozuddin Feroz ha voluto sottolineare il supporto che da molti anni a questa parte il suo dicastero riceve in particolare da parte della Cooperazione Italiana. Specialmente sul tema della prevenzione del cancro al seno il Ministro ha ricordato che l’Italia (da una parte con il contributo della Fondazione Veronesi per il reparto istituito all’Ospedale Materno di Herat e dall’altra con le attività condotte dalla DGCS prima e dall’AICS successivamente presso l’ospedale Esteqlal a Kabul) è il primo ed unico donatore attivo in questo importantissimo settore di prevenzione della salute.

La Cooperazione Italiana ha realizzato un Female Cancer Screening Ward equipaggiandolo con un mammografo digitale, una sala per la raccolta di materiali bioptici ed una sala operatoria per interventi finalizzati alla rimozione dei carcinomi. Con i fondi a dono sono stati realizzati anche dei corsi di formazione per il personale medico e paramedico che presterà la sua opera in questo nuovo reparto che è il primo in assoluto in funzione presso un nosocomio pubblico nella capitale. Il reparto organizzato presso l’ospedale Esteqlal insieme a quello fornito ed installato dalla Fondazione Veronesi, con la quale gli esperti dell’Ufficio AICS di Kabul hanno collaborato fin dal primo giorno, sono gli unici due reparti pubblici esistenti in Afghanistan.

Il mammografo digitale e’ arrivato al Maternity Hospital di Herat nel gennaio 2015. L’apparecchio permette di rilevare lesioni mammarie in fase precoce. L’attrezzatura, consegnata  dai militari italiani del Train Advise Assist Command West, era stata donata dalla Fondazione Veronesi e trasportata dall’Italia con i velivoli dell’Aeronautica Militare che assicurano i collegamenti tra l’Afghanistan e l’Italia. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts