Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ecco la storia di Nujeen, dalla Siria alla Germania in sedia a rotelle

Nujeen

MILANO 7 NOVEMBRE –  La straordinaria storia di una ragazza, Nujeen, simbolo di speranza, coraggio e pace, che ha commosso i media di tutto il mondo, quella di un viaggio terribile, dalla Siria alla Germania sulla rotta dei migranti, raccontato da una ragazza speciale.

E’ la ‘trama’ vera de “Lo straordinario viaggio di Nujeen. Dalla Siria alla Germania in sedia a rotelle per fuggire dalla guerra”, autobiografia di Nujeen Mustafa, scritta a quattro mani con Christina Lamb, corrispondente di guerra britannica e già co-autrice del bestseller “Io sono Malala”, che sarà presentato a Milano in occasione della Giornata Internazionale per i Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il prossimo 20 novembre.

Nujeen

La copertina del libro

All’Auditorium del Mudec – Museo delle Culture, il libro  sarà oggetto di un grande evento in collaborazione con l’UNICEF Italia all’interno di Bookcity 2016, tra le più importanti manifestazioni nazionali dedicate al mondo dell’editoria

”Essere l’editore che porta in Italia la storia di Nujeen è un onore per noi”,  ha commentato Paola Ronchi, Direttore generale di HarperCollins Italia. ”La collaborazione con l’UNICEF è stata il coronamento ideale di un progetto che ci ha letteralmente rubato il cuore. Nujeen è un simbolo di pace e speranza, ciò di cui tutti noi abbiamo bisogno, soprattutto in un momento come questo. Ringraziamo UNICEF Italia per lo splendido lavoro svolto insieme, ma soprattutto per l’impegno costante per la tutela dei diritti dei minori”.

Ad aprire i lavori saranno i rappresentanti dell’organizzazione delle Nazioni Unite, che in questa simbolica giornata ricorderanno l’anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, proponendo al pubblico una serie di letture unite dal fil rouge  “Ascoltateci. Gli under 18 ci ricordano i loro diritti”. ”Ai bambini e agli adolescenti con disabilità devono essere offerte le stesse opportunità dei loro coetanei. Invece i bambini e le bambine con disabilità sono troppo spesso invisibili nelle politiche, nei dati e nelle società”,  ha ricordato il presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera.

”In alcuni contesti di povertà, guerra ed esclusione sociale, essi non hanno neppure la possibilità di andare a scuola o di ricevere le stesse cure degli altri bambini, e hanno maggiori probabilità di essere soggetti ad abbandono e abuso, soprattutto le bambine. Ma i bambini sono prima di tutto bambini, sempre e ovunque. Coloro che hanno una qualsiasi forma di disabilità hanno gli stessi diritti di tutti gli altri”.

Nujeen

Nujeen

Ospiti dell’incontro saranno Christina Lamb, co-autrice della biografia, Filippo Del Corno, Assessore alla  Cultura Comune di Milano, i docenti aderenti al progetto “Speranza e coraggio – Nujeen per le scuole” e Chiara Scaglioni, direttore editoriale di HarperCollins Italia. Modererà l’evento la giornalista e scrittrice Annarita Briganti.

Malala Yousafzai, attivista per i diritti umani e Premio Nobel per la Pace, ha commentato così l’uscita del libro: ”La storia di Nujeen ricorda al mondo che i rifugiati, come tutti gli altri, sognano la pace, un’istruzione e una società migliore. Nujeen mi ha insegnato a sognare senza pormi dei limiti. E’ un’eroina. Tutti dovrebbero leggere la sua incredibile storia e trarne ispirazione”.

(@novellatop,  7 novembre  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts