Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Italia con Armenia per tutela cultura: Gentiloni a Yerevan

Tappa a Yerevan chiude visita in Caucaso, dopo Tblisi e Baku

YEREVAN, 8 NOVEMBRE – L’Italia e’ con l’Armenia per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale. Facendo tappa a Yerevan, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha firmato un accordo per la creazione di un centro regionale per conservazione dell’importante patrimonio storico, artistico e architettonico di un popolo che tanti antichi legami ha con l’Italia. Gentiloni e’ il primo ministro degli esteri a recarsi nel paese del Caucaso e la sua visita, informa una nota della Farnesina, si inserisce in un solco di “solida amicizia”. La visita, in cui Gentiloni ha incontrato il collega armeno Edward Nalbandian, ha consentito anche di esplorare le “potenzialità per rafforzare la cooperazione economica”: nei prossimi mesi – ha annunciato il ministro – Roma ospiterà una riunione della commissione congiunta intergovernativa.
La tappa a Yerevan ha chiuso la missione di Gentiloni nel Caucaso Meridionale che ha portato il titolare della Farnesina anche Tbilisi e a Baku. L’Italia sostiene “la sovranità’ e l’integrità’ territoriale della Georgia” e il suo percorso di avvicinamento a Ue e a Nato, ha detto il ministro nel corso dell’incontro con l’omologo georgiano Mikheil Janelizde. A Baku Gentiloni ha avuto colloqui con il Presidente della Repubblica di Azerbaigian, Ilham H. Aliyev, e con il Ministro degli Esteri, Elmar Mammadyarov: in agenda,  una vasta gamma di questioni bilaterali e internazionali, ma soprattutto i temi del gas e del petrolio. L’Azerbaigian è la seconda fonte energetica per l’Italia dopo la Russia.
La visita prepara il terreno agli importanti appuntamenti internazionali del 2017 per l’Italia tra cui la presidenza di turno del G7 e il seggio non permanente in Consiglio di Sicurezza. L’impegno italiano in tutta la regione caucasica avrà un ulteriore slancio con la co-presidenza e la presidenza dell’Osce nel 2018 che si occuperà dei “conflitti congelati come Ucraina, Ossezia, Transnistria e Nagorno-Karabach, che coinvolge anche l’Armenia. In quest’ultimo scenario, l’Italia “sostiene gli sforzi per una soluzione diplomatica portata avanti dalle co-presidenze del ‘gruppo di Minsk (Usa, Russia e Francia)”. (@OnuItalia)
The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

3 Comments on Italia con Armenia per tutela cultura: Gentiloni a Yerevan

  1. solly gattesca // 10/11/2016 at 7:45 am //

    meglio che torni a fare fotocopie alla segreteria del PD, sempre che
    intendano riprenderselo!

  2. solly gattesca // 10/11/2016 at 7:43 am //

    meglio che torni a fare fotocopie per la segreteria del PD

  3. mekitar // 10/11/2016 at 4:53 am //

    il signor gentiloni, incredibilmente elevato al rango ministeriale e palesemente inadatto a ruoli decisionali e complessi, ha dimostrato ampiamente nel 2015 le sue incapacità a gestire situazioni delicate.
    Nell’ apprile 2015, nel corso delle celebrazioni pontifice del centenario del genocidio,ha negato la sua presenza e quella del governicchio renzi alle celebrazioni vaticane con grave offesa alla comunità armeno-italiana e contravvenendo a degli obblighi istituzionali dovuti. Ma il peggio lo ha dato non prendendo le difese del Pontefice dopo le aggressioni verbali ed i ragli offensivi di erdogan, suo sodale

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Comunità Armena di Roma | Italia con Armenia per tutela cultura: Gentiloni a Yerevan (Onuitalia.com)

Comments are closed.