Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Carabinieri in missione in Palestina ricordano strage Nassiriya

Nassiriya Il luogo della strage

 GERICO, 14 NOVEMBRE – In occasione dell’anniversario dell’attentato di Nassiriya, quando il 12 novembre del 2003  morirono per un camion bomba 19 italiani tra militari e civili, i Carabinieri della Missione Addestrativa MIADIT Palestina 5, hanno ricordato con una messa i caduti di Nassiriya e di tutte le missioni all’estero svolte dalle forze armate italiane. La cerimonia si è svolta presso la chiesa del Convento del Buon Pastore di Gerico (Palestina), dove Fratello Mario Hadchiti, frate francescano della Custodia di Terrasanta e rettore del convento, nel celebrare la funzione religiosa ha paragonato l’attività dell’Arma a quella dei Francescani, sempre al servizio degli altri per il bene del mondo e nel mondo, con spirito cristiano. Ha inoltre evidenziato l’alto contenuto umano della loro scelta di vita, lontani dalle famiglie, e ne ha esaltato l’entusiasmo di voler compiere ”la loro missione tra la gente per la gente, spingendo il loro operato fino all’estremo sacrificio”.

Nassiriya

La messa in suffragio

Il comandante della missione, colonnello Guido Di Vita, ha ricostruito i fatti avvenuti in quel tragico 12 Novembre del 2003, e ha ricordato uno ad uno tutti i caduti, rendendo loro  omaggio.

 La missione MIADIT, oggi costituita da un team di 30 Carabinieri istruttori, nasce da un accordo bilaterale tra il Ministero della Difesa italiano e il Ministero dell’Interno palestinese, accordo sottoscritto nel 2014 e che vede ad oggi l’arma dei Carabinieri impegnata nel quinto ciclo addestrativo delle forze di polizia palestinesi, ciclo della durata di 12 settimane al termine delle quali risulteranno addestrati circa 330 nuovi poliziotti palestinesi.

(@novellatop, 14 novembre  2016)

 

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts