Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Unite4Heritage: terminato secondo corso task force Carabinieri in Iraq

Iraq

BAGHDAD, 15 NOVEMBRE – La salvaguardia del patrimonio culturale nei paesi che sono diventati teatro di guerra è azione essenziale a tutelare l’identità di una nazione, a recuperare quanto è possibile, a restaurare e far rinascere una nazione: sono i principi che hanno animato la Task Force Carabinieri in Iraq ed il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC), che in questi giorni hanno concluso un corso specifico destinato a sviluppare peculiari capacità nella difesa dello straordinario patrimonio culturale e le tecniche per salvaguardare le opere d’arte in Iraq.

Iraq

Una fase del corso

Il secondo corso sulla ”Tutela del Patrimonio Culturale e Contrasto al traffico illecito di beni Archeologici”, secondo nel suo genere dopo il primo svoltosi nel febbraio 2016, si è tenuto dal 5 al 14 novembre a Baghdad, presso l’An Nahrain Centre for Strategic Studies, ed ha offerto ai 23 frequentatori la possibilità di approfondire le tematiche connesse al traffico di opere d’arte, che costituisce una delle principali fonti di illecito finanziamento del sedicente Stato Islamico o Da’esh.

I Carabinieri del Comando TPC hanno condiviso con gli allievi la lunga esperienza del reparto nell’affrontare le principali minacce al patrimonio culturale ed artistico, illustrando gli strumenti più efficaci per il contrasto al traffico illecito di reperti archeologici, tra i quali l’utilizzo della Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti.

Iraq

Il conferimento dei diplomi

Il personale del TPC fa anche parte della Task Force Unite4Heritage’ (I ‘Caschi Blu della Cultura’), recentemente istituita per intervenire, insieme al personale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, in aree di crisi o in situazioni di calamità nel quadro della coalizione internazionale promossa dall’UNESCO. Proprio tale competenza ha favorito la trattazione di argomenti relativi all’intervento di reparti di polizia specializzati per la protezione e messa in sicurezza dei beni culturali in situazioni di estrema difficoltà.  L’attuale impiego dei Caschi Blu della Cultura nell’area del terremoto che ha colpito le regioni del centro Italia costituisce un esempio concreto per delineare le difficoltà incontrate e le relative soluzioni.

Alla cerimonia di fine corso hanno preso parte l’Ambasciatore italiano in Iraq Marco Carnelos, il Direttore del Training Department del locale Ministero dell’Interno Gen. D. Hatim Abdulkareem, ed il Comandante della Task Force Carabinieri, Col. CC Nicola Mangialavori.

(@novellatop,  15 novembre  2016)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts