Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNESCO e Carabinieri: corso su lotta traffico beni culturali per funzionari Bosnia

(di Arturo Zampaglione) NEW YORK, 18 NOVEMBRE – L’UNESCO, in sinergia con il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, sostiene la formazione per la lotta al traffico illecito di beni culturali in Bosnia e Erzegovina. Dal 21 al 25 novembre, un gruppo di 12 funzionari del paese balcanico sarà ospitato a Roma per beneficiare di un nuovo corso di formazione organizzato dall’Ufficio Regionale UNESCO a Venezia, in collaborazione con il Comando.

L’obiettivo del seminario è di sensibilizzare e di sviluppare le capacità dei rilevanti servizi bosniaci (con particolare attenzione a polizia, dogana, magistratura, ministeri della cultura e degli affari civili) sia a livello statale che ad altri livelli amministrativi, relativamente all’applicazione di norme e buone pratiche internazionali, sulla scorta dell’esperienza maturata dalle autorità italiane. Particolare attenzione sarà posta sulla “Convenzione UNESCO concernente le misure da adottare per interdire e impedire l’illecita importazione, esportazione e trasferimento di proprietà dei beni culturali” (1970) e sulla “Convenzione UNIDROIT sui beni culturali rubati o illecitamente esportati” (1995).

Grazie alla collaborazione dei Carabinieri, il cui lavoro è riconosciuto come un’eccellenza a livello internazionale, i partecipanti saranno formati su una varietà di argomenti relativi alla lotta contro il traffico illecito di beni culturali, nonché su questioni attinenti la restituzione o il ritorno dei beni culturali, le misure di prevenzione e di sensibilizzazione, ecc. Tra i relatori figureranno rappresentanti di organizzazioni internazionali – UNESCO, UNIDROIT, UNODC, RILO-WE – e dei competenti ministeri e servizi specializzati italiani.

Durante il workshop, i partecipanti avranno anche l’opportunità di partecipare alla cerimonia per la restituzione di reperti archeologici sequestrati dai Carabinieri TPC a favore delle ambasciate dell’Ecuador e del Guatemala in Italia, come prova dell’importanza fondamentale della cooperazione internazionale nella lotta contro questa attività criminale.

Il seminario è organizzato grazie al contributo dell’Italia (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) all’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa. Dal 2006, l’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa, con sede a Venezia, è attivo nel sostenere la cooperazione regionale sulla lotta al traffico illecito di beni culturali nell’ Europa sud-orientale, dando priorità al rafforzamento delle capacità istituzionali e operative dei Paesi Membri con particolare attenzione al coordinamento fra le varie autorità competenti, quali le forze di polizia, i ministeri della cultura, le agenzie doganali e la magistratura.

Il nuovo seminario e’ il terzo attuato a favore di paesi balcanici. Nel 2014 l’UNESCO e l’Italia hanno unito le forze per formare a Roma, in una sede del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, funzionari delle autorità nazionali per la cultura, polizia e dogana dei Paesi del Sud-Est Europa. L’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia e l’Albania hanno beneficiato di quest’azione rispettivamente nel 2014 e 2015. (@OnuItalia)

The following two tabs change content below.

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About OnuItalia

Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma. Contact: Website | Facebook | Twitter | YouTube | More Posts