Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Di Pippo: il “gemello spaziale” Scott Kelly è il nuovo “Campione UNOOSA per lo Spazio”

DUBAI, 20 Novembre – L’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari spaziali (UNOOSA) ha nominato Scott Kelly come “Campione Onu dello spazio”: aiuterà UNOOSA a promuovere lo spazio come strumento per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, nonché sensibilizzare sulle attività di UNOOSA e UNISPACE+50, un evento che si svolgerà a giugno 2018.

UNISPACE+50 commemorerà il 50° anniversario della prima Conferenza delle Nazioni Unite sull’esplorazione e gli usi pacifici dello spazio extra-atmosferico e sarà un’opportunità per la comunità internazionale per impostare il futuro andamento della cooperazione spaziale globale.

Il Forum di alto livello sullo spazio come motore per sviluppo socio-economico sostenibile, in corso a Dubai fino a giovedì, riunisce più di 100 partecipanti, tra cui capi di agenzie spaziali, rappresentanti del governo, astronauti e docenti universitari. In un messaggio inviato al raduno, il Segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon ha sottolineato che “l’applicazione della scienza e tecnologia spaziale è essenziale per il progresso del genere umano e per il successo dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile, dell’accordo di Parigi sul cambiamento climatico e dell’accordo di Sendai per la riduzione del rischio da disastri”.

Ex astronauta della NASA, Kelly detiene il record di permanenza (giorni cumulativi) nello spazio da un astronauta americano. È noto per il suo “anno nello spazio”, durante il quale lui e la NASA hanno collaborato con UNOOSA per la campagna #whyspacematters.

Vent’anni di carriera, Kelly ha iniziato la sua vita da astronauta nel 1996. In una missione storica da marzo 2015 a marzo 2016, Kelly e il cosmonauta russo Mikhail Kornienko hanno condotto esperimenti e affascinato il mondo con interviste in diretta e foto mai viste prima dalla Stazione Spaziale Internazionale.

La missione comprendeva anche l’innovativo “Twins Study” della NASA, in cui si studiavano gli effetti della permanenza nello spazio sul corpo umano, confrontando i parametri biologici di Scott a fine missione con quelli del fratello gemello, il capitano Mark, pure lui ex astronauta della NASA, rimasto sulla terra.

spSimonetta Di Pippo, direttrice di UNOOSA, e Kelly hanno firmato formalmente una lettera di designazione durante il Forum ad alto livello a Dubai. “Siamo entusiasti e onorati di avere il supporto del signor Kelly come Campione Onu per lo spazio. Nel suo nuovo ruolo, Kelly combinerà la sua dimostrata passione per rendere il nostro mondo un posto migliore con la sua competenza ed esperienza nello spazio. Non vedo l’ora di lavorare con il signor Kelly per portare l’attenzione globale sull’importante ruolo che lo spazio può svolgere nello sviluppo sostenibile”, ha Di Pippo.

“Lo spazio dà una prospettiva unica sul nostro mondo. Quando si guarda la Terra dallo spazio, non si vedono i confini. Invece, si vede un pianeta al quale tutti apparteniamo. Avendo vissuto nello spazio con 40 persone provenienti da 10 Paesi diversi, ho imparato il valore incredibile di ciò che possiamo ottenere lavorando insieme. I nostri sforzi globali congiunti nello spazio trascendono i confini nazionali e rendono il mondo in cui viviamo migliore per tutti”, ha detto Kelly. (AB/AS)

The following two tabs change content below.

Arriva all’Onu a New York dopo le esperienze all’Agi Bruxelles e Repubblica Roma. Vincitrice di premi giornalistici e concorsi tra cui “America Decides 2012”. Oltre il giornalismo e la diplomazia, la passione per l’arte.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Anna Serafini

Arriva all’Onu a New York dopo le esperienze all’Agi Bruxelles e Repubblica Roma. Vincitrice di premi giornalistici e concorsi tra cui “America Decides 2012”. Oltre il giornalismo e la diplomazia, la passione per l'arte. Contact: Website | Twitter | Google+ | More Posts