Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Rome Press Game al Festival delle Carriere: iscrizioni aperte fino al 16 dicembre

Festival

ROMA, 5 DICEMBRE – Il Rome Press Game è stato riconfermato tra i quattro progetti del Festival delle Carriere Internazionali dopo il successo delle scorse edizioni. Si tratta di un percorso svolto interamente in lingua inglese, ideato per coinvolgere in particolare studenti di comunicazione, lettere, relazioni internazionali, Festivalinterpretariato e traduzione, scuole di giornalismo e master in giornalismo e comunicazione che dall’11 al 14 marzo 2017 avranno la possibilità di scendere in campo come reporter, all’interno della più grande cornice del Festival delle Carriere Internazionali. Le iscrizioni sono aperte fino al 16 dicembre sul sito www.romepressgame.org

Secondo gli organizzatori, i partecipanti al Rome Press Game potranno scegliere se cimentarsi nel ruolo di giornalista (radio, tv e web) oppure se candidarsi in qualità di interprete o traduttore. I partecipanti scriveranno articoli e comunicati raccontando giorno per giorno le conferenze e i dibattiti che animeranno il Festival, realizzeranno talk show e tv-news con testimonianze e interviste dei delegati e dei businessman di questa edizione, nonché dei vari funzionari e ambasciatori ospiti dell’evento. Gli interpreti e i traduttori accompagneranno i lavori del team dei giornalisti traducendo il materiale da loro prodotto e occupandosi anche di redazione di video in lingua e di traduzione simultanea. Le lingue sulle quali potranno cimentarsi oltre all’inglese sono: spagnolo, francese, tedesco, russo, arabo e cinese.

FestivalGrazie a questo binomio tra giornalisti e traduttori, esperti di comunicazione da un lato e di lingue dall’altro, il Rome Press Game riprodurrà le caratteristiche tipiche dei grandi network internazionali come BBC, CNN, Al-Jazeera che ormai trasmettono in molte lingue diverse e con un approccio contenutistico e semantico differenziato  seconda del target di riferimento.

Tutti i partecipanti saranno supportati e affiancati da giornalisti, traduttori e tecnici del settore come cameraman e montatori al fine di acquisire abilità specifiche sui metodi e sui linguaggi del giornalismo nelle sue molteplici sfaccettature (uffici stampa, giornali online, radio, televisione). Grazie a questo approccio practice oriented, all’integrazione di una serie di conoscenze teorico pratiche, agli approfondimenti previsti durante i giorni della simulazione e all’affiancamento di tecnici specializzati dei vari settori, i partecipanti avranno l’occasione di vivere l’aspetto editoriale e redazionale di un prodotto mediatico.

Il Rome Press Game è patrocinato, tra gli altri, dall’Ordine dei Giornalisti e vedrà come Festivalospiti ‘colleghi’ come Lucia Annunziata e Giorgio Zanchini, già intervenuti nella scorsa edizione. La simulazione avrà anche un risvolto pratico successivo all’evento, infatti i migliori avranno l’occasione di effettuare visite di lavoro presso importanti redazioni e vedranno pubblicati i loro lavori su importanti testate internazionali.

Il Rome Press Game è parte del Festival delle Carriere Internazionali che si svolgerà dall’11 al 14 marzo 2017, il primo evento interamente dedicato a giovani-lavoro e internazionalità, ideato dall’Associazione Giovani nel Mondo (GnM). Più di 200 i posti previsti per il progetto Rome Press Game e 20 le borse di studio messe a disposizione da GnM; per l’occasione Roma ospiterà 30.000 partecipanti da più di 100 paesi al mondo.

(@novellaop,  5 dicembre  2016)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts