Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Global Migration Film Festival al via, Oim organizza proiezioni in tutto il mondo

Migrazioni

ROMA, 7 DICEMBRE – In occasione del 65esimo anniversario dalla fondazione dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni   (OIM) è stata presentata la prima edizione del Global Migration Film Festival, che si è aperta lunedi’. Migrazioni

L’obiettivo dell’iniziativa è nelle intenzioni dei promotori, quello di contrastare la ”narrazione tossica che troppo spesso caratterizza il dibattito sulla migrazione e di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla reale portata dell’attuale fenomeno migratorio”
Attraverso racconti di viaggi, di speranze, di drammi e di storie di successo, il festival intende porre al centro dell’attenzione le persone e mostrare il volto “umano” della migrazione, superando una cronaca caratterizzata quasi esclusivamente da numeri e statistiche.

L’evento coinvolgerà oltre 70 missioni OIM nel mondo, che dal 5 al 18 dicembre organizzeranno proiezioni gratuite di film che si sono distinti per la capacità di raccontare in modo imparziale e obiettivo il fenomeno migratorio e di celebrare identità e culture diverse.

L’OIM di Roma organizzerà la proiezione del film ‘Wallah – Je te jure’ (regia di Marcello Merletto), che racconta le storie di uomini e donne in viaggio lungo le rotte migratorie dall’Africa occidentale all’Italia, passando per il Niger. Villaggi rurali del Senegal, stazioni degli autobus e “ghetti” di trafficanti in Niger, case e piazze italiane fanno da sfondo a viaggi coraggiosi, dalle conseguenze spesso drammatiche. L’Europa è una meta da raggiungere ad ogni costo, “Wallah”, lo giuro su Dio.

Migrazioni

Il regista Marcello Merletto

Il Festival ha un formato abbastanza unico: prevede infatti avvenimenti in oltre 50 paesi del mondo. Aperto lunedi, chiuderà i battenti il 18.  In Italia il mese di dicembre sarà fitto di proiezioni: Milano, Roma, Trento, Padova, Napoli. Nel 2017 ci saranno appuntamenti presso prestigiose università in tutto il mondo: Cambridge University, Sciences PO a Parigi, Stanford, Università del  Lussemburgo e molte altre.

(@novellatop, 7 dicembre  2016)

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. IOM: A Global Migration Film Festival to dig into a world on the move | ItalyUN

Comments are closed.