Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Armi distruzione di massa: Cardi in CdS, piu’ sforzi prevenzione armi biologiche, ciberattacchi

NEW YORK, DECEMBER 15 – La comunita’ internazionale dovrebbe investire di piu’ per prevenire il rischio di proliferazione di armi biologiche e per proteggere infrastrutture vitali dalla minaccia di ciberattacco. Lo ha detto il Rappresentante Permanente all’Onu Sebastiano Cardi in Consiglio di Sicurezza.

Parlando nel corso di un dibattito su come evitare che armi di distruzione di massa cadano nelle mani di “attori non statali”, Cardi ha ricordato le iniziative prese dall’Italia come “responsabile protagonista della non-proliferazione”.

L’Italia, che nel 2005 ha ratificato l’emendamento alla Convenzione sulla messa in protezione di materiali nucleari, ha ospitato di recente a Roma la riunione del Nuclear Forensic Working Group della Iniziativa Globale contro il Terrorismo Nucleare. “Importanti sono sia il controllo delle frontiere che delle esportazioni”, ha detto l’Ambasciatore ricordando che in novembre, sempre a Roma, e’ stata organizzata una esercitazione a tavolino nell’ambito della Iniziativa Mediterranea di Sicurezza Anti-proliferazione.

unknown-1Cardi ha ricordato altre iniziative, tra cui la Scuola Internazionale di Sicurezza Nucleare che si ritrova ogni anno a Trieste, mentre gli ispettori dell’OPAC, l’organizzazione internazionale per i controllo delle armi chimiche vengono spesso formati in Italia. (@alebal)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts