Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Festival carriere internazionali, le esperienze (con entusiasmo) di Bianca e Luca, Ebenezer e Augustine

Festival delle Carriere Internazionali

roma festivalROMA, 20 DICEMBRE –  La redazione del Festival delle Carriere Internazionali – manifestazione che consente al talento dei giovani di mettersi in luce e di trovare concrete opportunità di lavoro e esperienze internazionali – ha incontrato alcuni dei protagonisti della prossima edizione 2017 del Festival per capire meglio in cosa consiste il Festival e qual è il valore aggiunto di partecipare a questa esperienza.

Ebenezer Essilfie-Nyame (Ghana) Segretario Generale del RomeMUN 2017, Daniela Massarelli, Promoter a Roma per il Festival delle Carriere Internazionali, Eleonora Mantovani, Program Director del Rome Press Game 2017 nonché vice-caporedattrice del portale www.carriereinternazionali.com, Luca Marco Giraldin von Lahstein da Padova, Program Director del Rome Business Game 2017, Bianca Cunha, Ambassador per l’America Latina del Festival delle Carriere Internazionali, e  Augustine Hoffman, Coordinatore Internazionale in Ghana, hano risposto ad alcune domande  riguardanti  le motivazioni a partecipare al Festival.festival-carriere-internazionali-2016[1]

”Ho partecipato al Festival delle Carriere Internazionali, progetto RomeMUN, nella VI e VII edizione rappresentando, rispettivamente, la Federazione russa nel comitato UNESCO e la Danimarca nell’UNCHR. Inizialmente, mi sono mostrata curiosa nei confronti del Festival perchè un mio caro amico vi aveva partecipato e la sua garanzia sull’aspetto formativo dell’esperienza mi ha convinta. Ho vissuto la prima esperienza con un entusiasmo tale da spingermi a partecipare anche una seconda volta” racconta Daniela.

Molti sono i ragazzi che dopo una prima esperienza da partecipanti sono diventati punti saldi dello staff del Festival: è il caso di Ebenezer che ha partecipato alle scorse edizioni del Festival ricoprendo diversi ruoli (Chair Director, Expert) e quest’anno sarà  Segretario Generale del Model United Nations.

”Il RomeMUN è un evento unico nel suo genere, un successo dovuto a una reputazione internazionale maturata edizione dopo edizione e ad alcune iniziative che hanno reso l’esperienza del MUN un avvenimento sempre più prestigioso. Il RomeMUN ha introdotto elementi innovativi volti ad offrire a tutti i suoi partecipanti un’esperienza entusiasmante, promuovendo allo stesso tempo le loro carriere e potenziando le loro capacità”, dice Ebenezer.

Luca, che sarà il Program Director del Rome Business Game 2017, dopo aver ricoperto vari ruoli negli anni precedenti per il progetto RomeMUN, a proposito del business Game dice: ”Si tratta di un progetto dedicato al mondo del business e nato per permettere agli studenti e laureati in campo economico, finanziario e manageriale di confrontarsi con dei casi aziendali reali, prendendo delle decisioni e proponendo soluzioni innovative alle sfide quotidiane d’impresa”.

Secondo Bianca ‘il Festival, oltre a permettermi di realizzare il sogno di viaggiare in Europa e di partecipare a uno dei MUN più importanti d’oltreoceano, ha portato con sé esperienze memorabili, molti amici e la creazione di un importante network professionale. Si tratta sicuramente di un’esperienza unica al mondo. Aver preso parte a questa Conferenza non soltanto mi ha aperto molte porte, ma mi ha anche aiutata ad accedere all’International Student Festival in Trondheim (ISFiT) in Norvegia e al MUIMUN 2106 in Germania, vincendo ben due borse di studio”. Augustine racconta: ”Il Festival mi ha aiutato a sviluppare nuove capacità, strumenti e risorse, a creare nuovi networking e legami importanti, favorendo la mia crescita personale e professionale”.863onu1

Perché consiglieresti di partecipare al Festival?, risponde  Daniela (che ha partecipato lo scorso anno in qualità di delegata  della Danimarca per il comitato UNHCR  alla simulazione diplomatica RomeMUN): ”Come dico spesso ai ragazzi che si mostrano interessati alla manifestazione, rifarei il Festival mille volte ancora. Senza dubbio lo considero una delle esperienze più significative della mia vita perchè mi ha permesso di combinare l’opportunità di definire il mio percorso di studi e le future occasioni di lavoro che cerco con il gioco e l’esperienza ludica. Senza tener conto delle possibilità di confronto che si prospettano incontrando ragazzi provenienti da quasi tutti i paesi del mondo, con le loro storie, esperienze e il loro bagaglio di vita. Eleonora, rispondendo alla stessa domanda, dice: ”Sicuramente questa esperienza mi ha lasciato tanto e ha dato una svolta alla mia carriera: oltre alla creazione di reti e amicizie che sono andate oltre al lavoro, dopo il Festival mi è stata data la possibilità di rimanere all’interno dell’associazione come staff. Se penso all’anno scorso mai avrei immaginato di arrivare fino a questo punto, ed essere “dall’altra parte” per la seconda edizione di quest’anno come Program Director del Rome Press Game! Non smetterò mai di ringraziare tutti per la fiducia riposta in me e per l’opportunità concreta di essere diventata quello che sono ora”.

Il Festival fa sapere anche che il termine per le domande di partecipazione è stato posticipato al 13 gennaio del 2017, a causa dell’elevato numero di richieste.

(@novellatop, 20 dicembre  2016)

 

The following two tabs change content below.

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell’Ansa. Tra le sue missioni l’Albania (di cui ha seguito per l’agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l’Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell’ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Maria Novella Topi

Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia. Contact: Website | More Posts