PISA, 21 DICEMBRE – In vista delle prossime presidenziali in programma nell’agosto 2017 una delegazione del Parlamento del Kenya si e’ recato in visita alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. La tappa rientra in una missione europea  che include anche Ginevra e  Barcellona. La scelta della Scuola Sant’Anna confermano l’importanza e il prestigio internazionale della scuola universitaria superiore.

Durante la visita, condotta dal direttore dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna Andrea de Guttry, l’attenzione si è concentrata sulle prossime elezioni generali per l’elezione del presidente del Kenya, per condividere e per discutere le innovazioni più rilevanti e le sfide più pressanti per i sistemi elettorali. Fabio Pacini, assegnista di ricerca, ha tenuto la conferenza ““The italian electoral system and prospective of reform”, dedicata alla situazione italiana, all’indomani del referendum costituzionale.

la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa PHOTO © 2011 - FABIO MUZZI

ScuolaSant’Anna  © 2011 – Fabio Muzzi

Dal Sant’Anna può infatti arrivare un contributo per garantire il regolare svolgimento delle prossime consultazioni elettorali in Kenia. La delegazione, incontrando Andrea de Guttry, tra l’altro direttore del “Master in electoral policy and administration”, ha colto l’occasione per raccogliere informazioni dettagliate su questa nuova offerta formativa che vuole formare professionisti elettorali di medio e alto livello di ogni parte del mondo. Il Master, unico nel suo genere, è promosso dalla Scuola Superiore Sant’Anna in collaborazione con due organizzazioni chiave del settore, l’Istituto delle Nazioni Unite per la formazione e la ricerca e l’Istituto internazionale per la democrazia e l’assistenza elettorale.

Il corso, in lingua inglese e della durata di un anno, può essere seguito online in tutte le sue parti ed è sviluppato per andare incontro alle esigenze degli studenti – molti dei quali anche lavoratori – che risiedono in ogni parte del mondo. La delegazione del governo kenyota ha dimostrato un forte interesse per questo corso, che segna il debutto del Sant’Anna nella formazione a distanza, e che può rivelarsi utile per il paese africano, in vista delle elezioni che in agosto vedranno sfidarsi il presidente in carica Uhuru Kenyatta, (leader della sua coalizione, Jubilee Alliance) e Raila Odinga, candidato dell’Orange Democratic Movement. Dopo le violenze scoppiate a seguito delle elezioni del 2007 e dopo le proteste della primavera 2016, appare fondamentale per la stabilità del paese africano che queste elezioni siano organizzate in modo integerrimo e che si svolgano in un clima pacifico.

“Le elezioni rappresentano lo strumento principale – ha sottolineato Andrea de Guttry, a margine della visita – per determinare la scelta di un governo e decidere sulle più importanti questioni sociali. La Scuola Superiore Sant’Anna si impegna, in questo ambizioso progetto com’è il ‘Master in electoral policy and administration’ che abbiamo presentato alla delegazione del Kenya, affinché le elezioni siano gestite da personale preparato e specializzato”. (@OnuItalia)